Il retroscena: Al Thani offrì un miliardo nel 2007 per acquistare il Milan

Dieci anni prima della cessione a Yonghong Li, il Milan sarebbe potuto passare nelle mani di Al Thani. Berlusconi propose la partecipazione di minoranza e così l’emiro del Qatar si lanciò sul Psg.

E’ il retroscena pubblicato oggi in edicola da Repubblica. Secondo il quotidiano, infatti, l’emiro qatariota Al Thani avrebbe tentato di acquistare il Milan. La proposta risalirebbe al 2007, quando il club rossonero aveva da poco conquistato la Champions League. Il 37enne di Doha mise sul piatto un miliardo di euro per strappare il club rossonero alla Fininvest ma Berlusconi aprì solamente a una partecipazione di minoranza. La storia è nota: il Milan è rimasto in mani brianzole e Al Thani si è proiettato sul Paris Saint-Germain, inondando il club transalpino di un fiume di denaro infinito.

Dieci anni dopo, i cinesi…

Se nel 2007 Al Thani ebbe a proporre un miliardo per un Milan campione d’Europa in carica, dieci anni dopo Berlusconi si è dovuto “accontentare” di 740 milioni, comprensivi dei debiti. Chiaramente, il livello della squadra nella primavera dello scorso anno non è assolutamente confrontabile con quello allenato da Ancelotti.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-02-2018

Fabio Acri

X