Alitalia, Atlantia frena. Il 13 dicembre sciopero di 24 ore

Alitalia, Atlantia frena. Sciopero nazionale il 13 dicembre

Caso Alitalia, Atlantia frena: “Non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l’adesione al Consorzio”. Venerdì 13 dicembre sciopero di 24 ore.

Continua a tenere banco il caso Alitalia. Con Lufthansa sempre (più) lontana, si guarda con fiducia ad Atalntia che però ha tirato il freno facendo sapere che al momento non ci sarebbero ancora le condizioni per un’adesione al Consorzio che dovrebbe presentare una offerta vincolante.

Alitalia
fonte foto https://www.facebook.com/Alitalia.Italia/

Alitalia, Atlantia: “Non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l’adesione al Consorzio”

Con una nota ufficiale, Atlantia ha sottolineato come al momento non ci siano le condizioni per un’offerta vincolante. La società ha comunque confermato l’interesse per l’operazione.

“Preso atto della mancanza di significative evoluzioni nelle problematiche rappresentate, la Società informa che allo stato non si sono ancora realizzate le condizioni necessarie per l’adesione di Atlantia al Consorzio finalizzato alla presentazione di un’eventuale offerta vincolante su Alitalia. Resta in ogni caso ferma la disponibilità di Atlantia a proseguire il confronto per l’individuazione del partner industriale e per la definizione di un business plan condiviso, solido e di lungo periodo.

Alitalia
fonte foto https://twitter.com/Uiltrasporti_N

Lufthansa , “Vogliamo prima vedere un’Alitalia ristrutturata, poi considereremo un investimento”

Notizie non propriamente positive arrivano anche dall’amministratore delegato di Lufthansa, Carsten Spohr, che ha voluto smentire pubblicamente la notizia di un’iniezione di capitale fino a 200 milioni.

“Abbiamo sempre detto che vogliamo prima vedere un’Alitalia ristrutturata, poi considereremo un investimento”.

Alitalia, sciopero 13 dicembre

Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo hanno proclamato uno sciopero nazionale della durata di ventiquattro ore. Il motivo della protesta è legato alla situazione di crisi che sembra ancora lontana da una soluzione che possa essere considerata stabile o duratura.

ultimo aggiornamento: 20-11-2019

X