Gli allenamenti delle squadre Serie A il 4 maggio? Le squadre pensano a sedute individuali.

ROMA – Gli allenamenti delle squadre di Serie A il 4 maggio? Missione quasi impossibile ma, secondo quanto precisato da Sky Sport, i club stanno valutando l’ipotesi di far rientrare nei propri centri sportivi i tesserati per iniziare sedute individuali subito ed evitare il rischio di farli correre nei parchi.

Difficile, al momento, questa ipotesi visto che molti dei giocatori devono rientrare dall’estero e quindi fare 14 giorni di quarantena. Sono in corso i contatti tra Governo e Figc per capire la fattibilità di questa possibilità almeno per i giocatori che sono rimasti in Italia.

La Francia si ferma

La politica italiana sul calcio non è condivisa dalla Francia. Il premier ha ribadito che il calcio non potrà riprendere con gli eventi culturali e sportivi che sono stati sospesi fino a settembre.

Decisione molto dura del primo ministro Philippe che vieta alla Ligue 1 di riprendere oltre che mettere a serio rischio il futuro del Tour de France che aveva fissato la ripartenza ad agosto. Su questo, però, sono in corso valutazioni visto che ci potrebbe essere la possibilità di disputare le prime frazioni con meno di 5mila partecipanti.

PSG-Borussia Dortmund
fonte foto https://twitter.com/PSG_inside

Ligue 1 a porte chiuse?

Sulla Ligue 1 i dubbi restano con la decisione finale che spetterà alla Federazione e alla Lega. Possibile (in caso di via libera del Governo n.d.r.) una ripresa a porte chiuse ma in questo momento l’ipotesi più probabile sembra essere quella di una sospensione del campionato.

Non è chiaro se ci sarà uno stop delle retrocessioni o promozioni oppure si procederà normalmente con la sola conclusione anticipata della stagione. E sulla Francia sono puntati gli occhi di tutte le altre Federazioni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 29-04-2020


Uno studio sulla Sla, i calciatori rischiano di più

Coronavirus, Paulo Dybala è guarito