Florida, ameba mangia cervello uccide un ragazzo di appena 13 anni. Il dramma in seguito a un bagno nel lago. Il caso risale allo scorso mese di agosto.

Tragedia in Florida, dove un ragazzo di 13 anni morto a causa di un’ameba mangia cervello. Il caso risale allo scorso mese di agosto, dopo il ragazzo aveva gatto un bagno nel lago.

Ameba gli mangia il cervello, ragazzo di 13 anni morto dopo un bagno nel lago

L’ameba mangia cervello, Naegleria Fowleri, è un raro parassita che abita le acque della Florida. Secondo la ricostruzione emersa a settimane dalla tragedia, il piccolo è stato aggredito dal parassita durante un bagno nel lago.

Il parassita sarebbe entrato nel corpo passando per il naso. Impossibile per i genitori rendersi conto dell’accaduto. Il piccolo con il trascorrere dei giorni ha accusato mal di testa, vomito e un generale malessere che inevitabilmente ha allarmato i genitori.

Inizialmente si credeva che potesse trattarsi di una forma influenzale, poi le analisi hanno evidenziato la presenza dell’ameba. Il dramma. Ad oggi non esiste una cura.

SH_ambulanza
Ambulanza

Un male senza cure

Il ragazzo di 13 anni è rimasto attaccato al respiratore per giorni fino a quando i genitori, come riferito dal Messaggero, non hanno deciso di staccare la spina mettendo fine alle sofferenze del piccolo.

La tragedia del tredicenne ha portato alla ribalta un problema che interessa la Florida, che nonostante gli sforzi non è riuscita a trovare una soluzione medica al problema.

Di Naegleria Fowleri si muore, molto spesso senza neanche rendersi conto del problema.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
ameba mangia cervello cronaca Florida Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 14-09-2020


Blitz delle Femen al museo d’Orsay dopo che era stato vietato l’ingresso a una ragazza con vestito scollato

Oms, no al saluto con il gomito: “Meglio mettersi la mano sul cuore”