Ponte Morandi, sospesa l'esplosione della pila 8: tracce di amianto

Ponte Morandi, sospesa l’esplosione della pila 8: tracce di amianto

L’esplosione della pila 8 del Ponte Morandi è stata momentaneamente sospesa per la presenza di amianto. In corso una valutazione scientifica.

GENOVA – Piccolo intoppo durante la demolizione del Ponte Morandi. L’esplosione della pila 8 è stata sospesa per la possibile presenza di amianto. L’annuncio è stato dato Gabriele Mercurio, membro della Commissione esplosivi: “Adesso – dichiara riportato dall’ANSAattendiamo che sia valutata sotto il profilo sanitario e ambientale la compatibilità di utilizzo degli esplosivi rispetto alla presenza di amianto. Deve essere fatta una valutazione scientifica per capire se ci possono essere problematiche sanitarie o ambientali. Solo dopo proseguiremo“.

Ponte Morandi
Fonte foto: https://www.facebook.com/evangelistafotografo/

Ponte Morandi, Bucci conferma lo stop: “Senza l’ok della commissione non ci muoviamo”

A confermare lo stop è anche il commissario Marco Bucci sempre intercettato dai microfoni dell’ANSA: “Senza l’ok – ribadisce il sindaco – della commissione noi non ci muoviamo. Dobbiamo lavorare con i tecnici di ASL e Arpal per trovare una giusta progettazione per la demolizione della pila 8 che metta insieme tutte le misure che servono per garantire l’incolumità dei cittadini e degli operatori del cantiere“.

Possiamo avere – precisa il primo cittadino di Genova – diversi piani per la pila 8 ma non ne esistono per le pile 10 e 11. Se l’amianto è presente nella mescola del calcestruzzo si potrebbe proporre anche per gli altri due piloni. Il ponte va abbattuto e noi dobbiamo trovare una soluzione che permetta di utilizzare l’esplosivo senza rischi per la salute“.

Piano modificato quindi per la demolizione del Ponte Morandi ma il commissario Bucci si augura di poter iniziare i lavori per la nuova struttura già dalla fine di marzo: “Abbiamo modificato – sottolinea – il progetto ma non dobbiamo perdere la data del 31 per l’inizio della ricostruzione“.

Chiare le parole del sindaco di Genova che spera di poter dare il prima possibile il nuovo viadotto ai suoi cittadini.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/saidinitaly/

ultimo aggiornamento: 07-03-2019

X