Ancora femminicidi in Italia. Una ragazza di 23 anni è stata uccisa a Messina mentre un’altra è morta a Napoli. Sospetti sui rispettivi compagni.

ROMA – I femminicidi in Italia non si fermano. Nel pomeriggio di giovedì 7 marzo 2019 una ragazza di 23 anni è stata trovata senza nel proprio appartamento in Italia. I sospetti si sono subito concentrati sul fidanzato che dopo qualche ora di interrogatorio ha confessato di aver ucciso lui la compagna.

Nelle prossime ore la Procura dovrebbe emettere il fermo in attesa dell’interrogatorio del magistrato. Si lavora comunque per cercare di ricostruire la dinamica dell’omicidio e il movente che ha portato l’uomo ad uccidere la 23enne. Sono in corso tutti gli accertamenti per capire meglio la vicenda anche se l’unico indagato sembra essere proprio il fidanzato della giovane.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ricorso Al Prefetto
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

Femminicidi in Italia, donna trovata morta in casa di Napoli

Il caso di Messina arriva poche ore dopo quello di Napoli. Una donna di 36 anni è morta nel proprio appartamento. I soccorsi sono stati chiamati dal marito ma all’arrivo il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatare la morte della donna. Sono in corso tutti gli accertamenti per capire se si è trattato di un decesso naturale oppure se è stata uccisa.

Proprio per questo il compagno al momento è sotto interrogatorio da parte degli inquirenti che non escludono l’ipotesi di un omicidio al termine di una banale lite. I vicini comunque hanno parlato di una coppia tranquilla senza particolari problemi da segnalare. Sono in corso comunque tutte le indagini per cercare di capire cosa sia realmente successo in quell’appartamento. Nelle prossime ore ci potrebbero importanti novità con il marito che al momento si trova sotto interrogatorio dagli inquirenti. Due omicidi in poche ore in Italia con il numero dei femminicidi che ritorna a salire.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/


Mario Batali si separa da Joe Bastianich dopo le accuse di molestie

Ponte Morandi, sospesa l’esplosione della pila 8: tracce di amianto