Nella tarda mattinata del 31 agosto un uomo ha ferito con un coltello due persone nella stazione di Amsterdam. Fermato l’aggressore.

AMSTERDAM (OLANDA) – La città di Amsterdam per alcune ore è ricaduta nell’incubo terrorismo. Intorno a mezzogiorno del 31 agosto un uomo ha accoltellato due persone all’interno della stazione. Immediata la reazione della polizia che ha prima ferito l’aggressore e successivamente arrestato.

Non si conoscono ancora i motivi di questa aggressione ma le autorità locali non vogliono escludere nessuna ipotesi, anche se la pista terroristica, battuta nelle prime ore della vicenda, sembra essere stata messa da parte dagli inquirenti. I militari indagano nel passato dell’uomo e pensano ad una vendetta personale anche se ancora non si hanno certezze sul collegamento con i feriti.

Amsterdam: aggressione con coltello in stazione

Sono stati minuti di paura ad Amsterdam. La polizia dopo l’aggressione ha immediatamente evacuato i due binari dove è avvenuta l’aggressione e alzato al massimo l’allerta terrorismo. I due feriti, tra i quali ci dovrebbe essere un turista, sono stati trasportati in ospedale ma le loro condizioni non sono gravi. L’aggressore è stato trasferito in una delle cliniche della città per ricevere le cure. A breve sarà portato in carcere per essere ascoltato dai magistrati.

La vicenda ancora nasconde molti lati oscuri. Secondo quanto raccontato da un testimone l’uomo fermato dovrebbe avere intorno ai 30 anni e l’aggressione è avvenuta al banco informazioni del servizio nazionale. Gli inquirenti stanno valutando l’ipotesi di un litigio finito male. La situazione in stazione è ritornata alla normalità dopo qualche ora di disagi. Un’emergenza gestita alla perfezione dal personale della struttura visto che transitano circa 250.000 passeggeri al giorno.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
amsterdam esteri stazione amsterdam terrorismo

ultimo aggiornamento: 31-08-2018


Accordo tra Google e Mastercard, monitorate le spese di miliardi di consumatori

Ucraina, ucciso il leader separatista Aleksandr Zakharchenko