Avvio in sordina per Andrè Silva al Milan: il portoghese è già costretto a rincorrere la maglia da titolare.

Mentre i tifosi rossoneri si godono i frutti del mercato, ripagato dalle ottime prestazioni di Musacchio, Conti, Ricardo Rodriguez e Kessiè e dagli spunti positivi di Fabio Borini e Hakan Calhanoglu, un alone di mistero avvolge al momento i 40 milioni investiti per portare Andrè Silva al Milan, un giovane sponsorizzato da Cristiano Ronaldo in persona ma messo al momento in ombra dall’esplosione di Cutrone, entrato da subito nel cuore della Curva e nella parte alta delle gerarchie del tecnico Vincenzo Montella.

cutrone
cutrone

Andrè Silva, al Milan per il salto di qualità. Ma la strada è in salita…

Nei pochi minuti in cui è stato possibile vederlo all’opera, il giovane attaccante portoghese ha fatto vedere doti tecniche decisamente superiori alla norma. Il fatto è che, a differenza del giovane compagno di reparto promosso dall Primavera, André Silva sembra meno incisivo, meno presente in area di rigore e meno cattivo sulla trequarticampo. Non è una novità il fatto che Vincenzo Montella prediliga i numeri 9 vecchio stampo, ma questo non vuol dire che il giovane talentino sia stato già bocciato dal tecnico campano. Anzi. L’attaccante deve dimostrare il suo valore e ha bisogno di continuità, quella contiuità difficile da ottenere con l’arrivo di un top player in attacco, un protagonista assoluto difficile da scalzare.

La strada per Andrè Silva al Milan è in salità, sì, ma noi ci crediamo.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Andrè Silva calcio ivm milan

ultimo aggiornamento: 07-08-2017


Milan, definito il rinnovo di Suso: mancano solo le firme

Diego Costa al Milan, gli ultimi tentativi di Jorge Mendes