Dietrofront Milan, André Silva può partire: il giocatore non gode della fiducia del tecnico e sarebbe insoddisfatto del calcio italiano.

Pagato 38 milioni di euro e prelevato da Porto con la speranza che potesse decidere e incidere da subito, André Silva sta vivendo uno dei momenti più bassi della sua carriera. L’inizio di stagione con il Milan lo ha visto protagonista di prestazioni importanti in Europa League ma anche di continue delusioni in Serie A. Con l’arrivo in Gennaro Gattuso, il giovane portoghese sembrerebbe aver perso posizioni nelle gerarchie e potrebbe lasciare clamorosamente la squadra già a gennaio.

Gattuso vuole di più

In occasione di Rijeka-Milan André Silva ha deluso e non poco. L’attaccante è stato pubblicamente accusato anche da Gennaro Gattuso, il quale lo ha strigliato in conferenza stampa sottolineando come con la maglia del Milan addosso si debba fare di più. Decisamente di più. Rino cerca e vuole giocatori cinici ed efficaci, bravi ad attaccare la profondità e a fare gol. André Silva è invece un attaccante internazionale, amante dello spettacolo e spesso narcisista e viene il dubbio che la Serie A possa non fare per lui.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Gennaro Gattuso Benevento Milan

Il Barcellona ci crede

André Silva piace e non poco al Bercellona. I catalani hanno messo gli occhi addosso sull’erede di Cristiano Ronaldo e sono convinti che in Spagna possa spiccare definitivamente il volo verso il successo. Il Milan aveva fatto sapere di non essere intenzionato a trattare la cessione del giocatore a gennaio, ma l’impressione è che ora tiri una nuova aria.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 08-12-2017


Real Madrid, via Modric: c’è il Milan

Juventus-Inter, Spalletti in conferenza: “Andiamo a Torino per vincere”