È morto Andrea Rinaldi, ex centrocampista dell’Atalanta. Le condizioni del giocatore erano gravi dopo un malore in casa.

BERGAMO – Lutto in casa Atalanta, è morto Andrea Rinaldi. Nella giornata di venerdì 9 maggio 2020 l’ex Primavera Andrea Rinaldi ra stato ricoverato all’ospedale di Varese per un malore improvviso.

Il 19enne si trovava ricoverato in Rianimazione in gravi condizioni. Nella giornata dell’11 maggio è emersa la notizia del decesso del giovane. La morte dovrebbe essere stata causata da un aneurisma. Il giovane calciatore aveva accusato un malore durante una sessione di allenamento a casa e le sue condizioni erano gravissime già al momento del ricovero.

Andrea Rinaldi
Fonte foto: https://www.facebook.com/legnanocalcio/

Il ricovero dopo un malore a casa

Andrea Rinaldi si è sentito male mentre era nella sua abitazione a Cermenate. Immediata la chiamata ai soccorsi che lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale di Varese viste le sue condizioni molto gravi.

Al nosocomio si è deciso per un ricovero in Rianimazione visto il quadro clinico critico. Massimo riserbo sulle cause che hanno provocato il malore anche se si pensa ad un’aneurisma.

Morto Andrea Rinaldi, era stato colpito da un malore

Il giovane è morto nella giornata di lunedì all’ospedale di Varese. Sembra confermata la causa del decesso: aneurisma cerebrale che lo ha colpito durante una sessione di allenamento nella propria abitazione.

Diversi i messaggi sui social

Il settore giovanile dell’Atalanta prima di andare in prestito all’Imolese, al Mezzolara e al Legnano. L’ultima stagione l’ha disputata proprio nella città alle porte di Milano

Diversi i messaggi di amici e compagni di squadra sui social per esprimere vicinanza alla famiglia.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/footballoperator/

TAG:
calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 11-05-2020


Serie A, il Governo prende tempo: slitta la decisione sulla ripresa del campionato

La Premier League può ripartire a giugno