Carabiniere ucciso a Roma, il collega di Cerciello Rega, Andrea Varriale, è indagato per violata consegna.

Come preannunciato nei giorni scorsi, Andrea Varriale, collega di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma, è indagato per violata consegna.

Andrea Varriale indagato per violata consegna

Il militare è nel registro degli indagati della Procura Militare che sta seguendo il caso della morte di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere ucciso a Roma la notte del 26 luglio dopo la colluttazione con due ragazzi americani, Christian Gabriel Natale Hjort e Finningan Lee Elder, accusati della morte del vicebrigadiere.

Varriale è indagato per la violata consegna. Il carabiniere avrebbe violato l’articolo 120 del codice penale militare che regola le sanzioni nel caso in cui il militare “abbandoni il posto di guardia o di servizio ovvero violi la consegna avuta“.

Mario Cerciello Rega
Fonte foto: https://twitter.com/_Carabinieri_

Che cosa è la violata consegna?

La violata consegna è un reato penale previsto dal regolamento disciplinare militare.

Di seguito il testo in questione reperibile anche sul sito del Ministero della Giustizia.

Art. 120. Abbandono di posto o violata consegna da parte di militare di guardia o di servizio.

Fuori dei casi enunciati nei due articoli precedenti, il militare, che abbandona il posto ove si trova di guardia o di servizio, ovvero viola la consegna avuta, è punito con la reclusione militare fino a un anno.

Se il colpevole è il comandante di un reparto o il militare preposto a un servizio o il capo di posto, ovvero se si tratta di servizio armato, la pena è aumentata.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca evidenza Mario Cerciello Rega News omicidio cerciello rega roma

ultimo aggiornamento: 10-09-2019


Figlio di Grillo indagato per violenza sessuale, perquisita la villa del fondatore M5s

Salvini querela il giornalista RAI. Il leader della Lega: “Gli faccio rimangiare le parole su mia figlia”