Antitrust multa Eni per messaggi pubblicitari ingannevoli

Antitrust multa Eni per messaggi pubblicitari ingannevoli

Antitrust, multa da cinque milioni a Eni per messaggi pubblicitari ingannevoli sulle qualità del Diesel+, presentato come prodotto green.

L’Antitrust multa Eni per cinque milioni di euro per messaggi pubblicitari ingannevoli legati alle qualità del Diesel +.

Antitrust, multa da 5 milioni a Eni per messaggi pubblicitari ingannevoli

Eni ha ricevuto una multa dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pubblicità ingannevole sul Diesel+. Nei messaggi pubblicitari del prodotto sarebbero stati promossi dei vanti ambientali che non sarebbero fondati a un’analisi del carburante.

Eni dovrà pagare una sanzione da cinque milioni di euro ma, come evidenziato dall’Antitrust, ha accettato di interrompere la campagna pubblicitaria in questione. Inoltre per la promozione dei carburanti in questione non sarà più adottata la dicitura green.

benzina diesel
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/benzina-diesel-gas-carburante-olio-175122/

La rivoluzione green nel mondo delle automobili

Di fatto la sentenza ribadisce il serio impegno verso una rivoluzione verde per quanto riguarda il mondo dell’automobile. Il Diesel, per quanto possa essere ad emissioni ridotte, non può competere con l’elettrico e con i sistemi ibridi, motivo per cui presentarlo come prodotto green è fuorviante oltre che falso.

È evidente che la trasformazione elettrica mette in seria difficoltà i produttori e i distributori di carburante, che cercano di ritagliarsi uno spazio nell’immaginario degli automobilisti, sempre più sensibili di fronte al tema della tutela dell’ambiente.

L’unica via a disposizione – almeno per il momento – prevede il superamento dei motori termici tradizionali. Sarà compito delle società attive nel settore dei carburanti innovarsi e riprendersi il proprio spazio sul mercato.

ultimo aggiornamento: 15-01-2020

X