Antonio Conte verso il no alla nazionale: il tecnico vuole tornare ad allenare in Serie A

Antonio Conte non sarà il sostituto di Ventura sulla panchina dell’Italia: il tecnico ha un conto in sospeso con la Federazione… e il Milan nella mente.

chiudi

Caricamento Player...

La disfatta mondiale dell’Italia, eliminata dalla Svezia nello spareggio per uno degli ultimi posti disponibili per il prossimo campionato del Mondo che si svolerà in Russia la prossima estate, ha aperto la questione ct. I tifosi chiedono la testa di Ventura e la Federazione sembrerebbe intenzionata a trovare presto un accordo con l’attuale commissario tecnico per sancire la fine anticipata del rapporto. Ovviamente le prime voci di corridoio avanzano ipotesi sul possibile sostituto dell’ex allenatore del Torino e qualcuno ha fatto il nome di Antonio Conte, con Carlo Ancelotti uno dei migliori tecnici italiani sulla piazza.

Antonio Conte, Italia no grazie

Secondo quanto emerso in queste ore, Antonio Conte si sarebbe prontamente defilato per nulla intenzionato a fare ritorno sulla panchina dell’Italia. Nessuna mancanza di patriottismo, sia chiaro, quello che ha fatto alla guida della Nazionale è sotto gli occhi di tutti, ma il primo problema sarebbe legato a un contenzioso con la Federazione non ancora risolto legato alla sfera economica.

Il secondo motivo, questo più personale, sarebbe legato al desiderio di Conte di allenare quotidianamente. Come dimostrato, lui è uno che vive del e per il campo e soffre a stare fermo per lunghi periodi di tempo. Con la sua avventura al Chelsea quasi ai titoli di coda, il suo desiderio sarebbe quello di tornare in Italia ma in Serie A, dove ad attenderlo a braccia aperte ci sarebbe il Milan…