Anziana violentata a casa da un ragazzo di 33 anni. E’ stata la vicina a mettere in fuga l’aggressore.

GROTTAGLIE (TARANTO) – Anziana violentata a casa da un ragazzo di 33 anni. L’aggressione è avvenuta nei giorni scorsi con l’autore dell’abuso che è stato arrestato nella giornata di lunedì 3 agosto 2020 al termine di una lunga indagine.

Sulla vicenda è stata aperta un fascicolo per accertare meglio la dinamica e capire se il giovane già in passato è stato autore di altri episodi simili.

La vicenda

La vicenda è successa nei giorni scorsi, ma gli inquirenti l’hanno resa nota solo dopo aver fermato il 33enne. Secondo quanto raccontato da La Repubblica, il giovane ha finto un malore chiedendo un bicchiere d’acqua. Al ritorno dell’anziana dalla cucina, l’uomo lo ha rifiutato ed è entrato in casa di forza compiendo degli atti sessuali nei confronti della signora. Le urla hanno richiamato l’attenzione della vicina che ha portato alla fuga dell’aggressore.

Immediata l’apertura di un fascicolo con gli inquirenti che, grazie alle telecamere di videosorveglianza, sono riusciti a risalire all’identità della persona che ha abusato della signora di 93 anni.

Auto polizia
Auto polizia

Donna picchiata in strada a Velletri

Una donna è stata picchiata in strada a Velletri nella notte tra il 2 e il 3 agosto 2020. Secondo quanto riportato da RomaToday, tutto sarebbe nato da una lite tra due donne romene. La vittima è scappata per strada e subito dopo sarebbe stata raggiunta da due uomini, tra cui il marito della sua rivale.

Da qui l’aggressione e subito dopo il tentativo di stupro. Le grida, però, hanno richiamato l’attenzione dei passanti con gli inquirenti che sono riusciti a rintracciare il 41enne che stava provando ad abusare della donna. Sono in corso tutte le verifiche del caso per cercare di ricostruire meglio la dinamica della vicenda e individuare i responsabili di questa aggressione.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Grottaglie taranto violenza sessuale

ultimo aggiornamento: 04-08-2020


Migranti, riprendono i voli per i rimpatri con la Tunisia. Polemica per un post del responsabile della Protezione Civile di Grado

Beirut, ministro Salute: “Aria tossica, lasciate la città”