Roma, anziano schiavizzato e costretto a chiedere l’elemosina da due amici. La scoperta dei carabinieri nel corso dell’operazione Natale sicuro.

Due arresti a Roma per il caso di un anziano schiavizzato e costretto a chiedere l’elemosina. Le forze dell’ordine hanno arrestato una coppia, due amici dell’uomo, che dovranno rispondere dell’accusa di riduzione in schiavitù aggravata.

Roma, anziano schiavizzato e costretto a chiedere l’elemosina da due amici

Stando alle indagini degli inquirenti, i due aguzzini, amici dell’uomo, avrebbero approfittato del rapporto di fiducia per schiavizzare la vittima, costretta ogni mese a consegnare loro la pensione e a chiedere l’elemosina per strada.

I carabinieri hanno arrestato una donna romana e suo marito, rispettivamente di 61 e 64 anni. Come se non bastasse, sembra che l’anziana vittima della macchina del terrore, prima dell’inizio delle vessazioni, abbia spontaneamente aiutato la coppia quando si trovava in un momento di difficoltà economica. I due avrebbero poi iniziato a minacciare e ricattare l’anziano per evitare che denunciasse tutto alle autorità.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Le indagini dei carabinieri nel corso dell’operazione Natale Sicuro

Il caso è stato scoperto dai carabinieri di Acilia nel corso delle indagini previste dal piano Natale Sicuro, in cui le Forze dell’Ordine si impegnano nella tutela e nella salvaguardia dei diritti delle persone sole e potenzialmente più facili da raggirare o truffare. Le indagini sul caso sono iniziate dalla farmacia di Acilia, dove l’anziano era costretto a chiedere l’elemosina tutti i giorni. Le indagini degli inquirenti hanno portato alla luce il sistema di minacce e schiavitù instaurato dalla coppia romana.


Palermo, Aid Abdellah ucciso da un sedicenne per 25 euro

Incendio ad Ariccia, morto un anziano rimasto intrappolato nella sua casa