Canosa di Puglia, 54enne arrestato per sfruttamento della prostituzione

Un uomo di 54 anni è stato arrestato a Canosa di Puglia, in provincia di Barletta, per sfruttamento della prostituzione.

CANOSA DI PUGLIA (BARLETTA) – Operazione dei carabinieri a Canosa di Puglia che hanno arrestato un uomo di 54 anni con l’accusa di stalking, induzione e sfruttamento della prostituzione. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il fermato costringeva la compagna a favori sessuali a dei clienti che lui stesso trovava in cambio di soldi.

La denuncia è stata fatta dalla stessa vittima che dopo aver lasciato il 54enne è stata minacciata di morte. Stufa di questa situazione ha deciso di raccontare tutta la vicenda ai militari che hanno fermato l’ex compagno.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

Canosa di Puglia, 54enne fermato per minacce e sfruttamento della prostituzione

Secondo quanto raccontato dalla donna, l’uomo si approfittava del suo stato di invalidità per sottrarle la pensione e giocare i soldi sia alle slot machine che per comprare da bere. Ma il denaro non sempre bastava e per questo ha costretto la donna anche a prostituirsi. I clienti venivano trovati direttamente dal fermato.

La 50enne ha raccontato la vicenda ad un’amica che le ha consigliato di lasciare l’uomo e denunciare la vicenda ai carabinieri. La donna ha deciso inizialmente solo di abbandonare la casa dove viveva con il compagno. Una separazione non presa bene dal 54enne che ha iniziato a minacciare di morte sia lei che l’altra donna, arrivando anche ad incendiare la sua auto.

Una situazione che non è andata più bene alla donna che ha deciso di denunciare la vicenda. Gli accertamenti dei carabinieri hanno confermato la versione della 50enne. L’uomo è finito in manette e nelle prossime ore sarà ascoltato dal magistrato che dovrà convalidare il fermo dell’indagato. Una vicenda che sembra definitivamente chiusa anche se per la vittima non sarà semplice dimenticare tutti gli abusi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 29-12-2018

X