Salvini e Renzi in coro: "Il Parlamento deve riaprire"

Asse Salvini-Renzi: “Il Parlamento deve riaprire”

Matteo Salvini e Renzi in coro: Il Parlamento deve riaprire”. Il leader della Lega si appella al Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Nel pieno dell’emergenza coronavirus si rinnova l’asse tra Salvini e Renzi, che chiedono l’apertura del Parlamento e la regolare attività delle Aule. Il concetto di fondo, con sfumature diverse ovviamente, è che la democrazia non deve fermarsi.

Camera dei deputati
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati

Coronavirus, Renzi e Salvini in coro: Il Parlamento deve riaprire

Il leader della Lega e il numero uno di Italia Viva chiedono la riapertura dei battenti del Parlamento (che dal punto di vista teorico non è chiuso) e la ripresa delle attività. Il Paese non deve e non può fermarsi.

“È fondamentale che il Parlamento recuperi il proprio ruolo, perché non ci riuniamo nemmeno. In tempi di guerra vera come questa, il Parlamento è una delle istituzioni che deve rimanere aperta. La democrazia non chiude mai. Purtroppo siamo in una fase in cui il Parlamento non si riunisce ma potrebbe farlo adesso”, ha dichiarato Matteo Renzi.

Deve riaprire il Parlamento per portare a Roma proposte, idee e contributi. Ci affidiamo a Mattarella visto che altri non sembrano abbiano voglia o tempo di ascoltarci“, rilancia Salvini.

Matteo Salvini
Roma 10/09/2019 – voto sulla fiducia al Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Matteo Salvini

La posizione di Fico e Casellati

La centralità del Parlamento è stata ribadita anche da Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, che hanno ribadito come le Camere debbano lavorare soprattutto in questo momento per dare risposte alle persone.

Fico e Casellati hanno anche voluto ribadire come ad oggi il Parlamento non sia chiuso. Ma non si può certo dire che stia lavorando. Le restrizioni del governo e la paura di rimanere contagiati hanno svuotato le Aule che faticano a riprendere le proprie attività.

Come svolgere l’attività parlamentare rispettando i decreti del governo contro il coronavirus?

Il problema principale resta legato al come svolgere l’attività parlamentare nel rispetto delle indicazioni del governo. Rispettare la distanza tra i parlamentari non è facile, secondo alcuni è addirittura impossibile. Il nodo dovrà essere sciolto dai capigruppo delle due Aule che si confronteranno sul tema.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 24-03-2020

X