E’ stato già arrestato dai Carabinieri l’uomo che avrebbe ucciso suo figlio in casa, a Canelli, in provincia di Asti.

Un uomo ha ucciso suo figlio in un’abitazione di Canelli (Asti) nella mattinata di oggi, 23 novembre. I carabinieri indagano sulle dinamiche del delitto, ma il padre del ragazzo è stato già arrestato. Pare che sia tutto scaturito da un litigio fra i due, che ha portato poi all’assassinio del 28enne che è successivamente precipitato dal terrazzo.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’omicidio

Un uomo, durante la mattina di oggi, mercoledì 23 ottobre, avrebbe ucciso il figlio in un’abitazione di Canelli (Asti). L’omicidio sarebbe avvenuto proprio in paese, in via Giovanni XXIII, vicino a viale Indipendenza. La vittima è Valerio Pesce, 28 anni, che gestiva una tabaccheria ad Alba, ed era tornato da poco a vivere a casa del padre.

Proprio quel padre che questa mattina lo ha assassinato. Si tratta del 61enne Piero Pesce che, dopo un litigio con suo figlio, lo ha ucciso per poi farlo precipitare giù dal terrazzo dell’appartamento. E’ stato lo stesso padre a chiamare i Carabinieri dopo l’accaduto. I vicini conoscevano l’uomo come un individuo molto tranquillo con cui non avevano mai litigato prima.

Piero ha perso la moglie anni fa, ma non sappiamo se questo ha portato a galla la vulnerabilità dell’uomo. Le cause della lite con suo figlio sono ancora da accertare, ma i carabinieri di Canelli stanno indagando con i colleghi del Reparto Operativo di Asti. Intanto l’uomo è stato arrestato e portato in caserma.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 23-11-2022


Torino, bimbo soffre di bronchite cronica a causa dello smog 

Caso De Pau, oggi interrogatorio di convalida del fermo