Attacco con coltello in un centro commerciale di Port Hedland, in Australia. Il bilancio: diversi feriti e un morto.

PORT HEDLAND (AUSTRALIA) – Attacco con un coltello in Australia. Un uomo, come riportato dalla Bbc, è entrato in un centro commerciale di Port Hedlad ed ha aggredito alcune persone. Due clienti sono rimaste ferite in modo grave con i medici che non hanno sciolto la prognosi.

Immediato l’intervento della polizia locale che ha ucciso l’aggressore. Non si conoscono i motivi di questo gesto con l’allerta terrorismo che è ritornata molto alta in tutto il Paese.

Attacco con coltello in Australia

L’attacco è avvenuto nella notte italiana tra il 30 aprile e il 1° maggio 2020. L’uomo è entrato con il coltello nel centro commerciale iniziando ad aggredire i presenti.

Due persone sono stati trasportati in ospedale in gravi condizioni anche se l’ospedale mantiene il massimo riserbo sul quadro clinico dei feriti. L’aggressore, invece, è stato ucciso dalla polizia. Aperta un’indagine per cercare di risalire ai motivi di questo gesto. Sono in corso gli accertamenti per verificare eventuali collegamenti con ambienti terroristici anche se l’ipotesi principale sembra essere quella di un’aggressione fatta da uno squilibrato. Nessuna pista, comunque, è esclusa dagli inquirenti.

SH_ambulanza
SH_ambulanza

Le testimonianze

Nelle prossime ore la polizia australiana ascolterà i diversi testimoni che hanno assistito a questa tragedia. Alcune persone hanno parlato di un aggressore che indossava una giacca da lavoro ad alta visibilità. Un gesto che ha fatto alzare l’allerta terrorismo anche se, al momento, nessuna pista è esclusa dagli inquirenti.

Un’aggressione avvenuta in piena emergenza coronavirus che poteva avere un bilancio ancora più grave. Due le persone rimaste ferite in modo grave mentre le condizioni degli altri clienti non destano particolare preoccupazione.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Tre arresti per caporalato ad Asti: dieci ore di lavoro per trenta euro

Contagiati e attualmente positivi, qual è la differenza