Chi sono i nuovi contagiati e qual è la differenza con gli attualmente positivi? L’analisi dei dati in vista della fase 2.

Coronavirus, chi sono i nuovi contagiati e qual è la differenza con gli attualmente positivi. In vista della fase 2 dell’emergenza coronavirus il monitoraggio dei dati rappresenta uno dei tasselli fondamentali. A tal proposito è bene fare chiarezza su un dato emerso nelle ultime settimane e sostanzialmente ignorato nelle prima fase, almeno dal punto di vista mediatico. Si tratta del dato relativo ai nuovi contagiati.

Chi sono i contagiati da coronavirus

Fino a poche settimane fa, anche in occasione delle conferenze stampa dal Dipartimento della Protezione Civile, veniva indicato esclusivamente il numero degli attualmente positivi. Con l’inizio della discesa del numero in questione è stato introdotto un nuovo dato, quello dei nuovi contagiati. Ma chi sono?

I contagiati sono tutte le di persone risultate positive al Covid-19 dall’inizio del monitoraggio. Il numero include le persone ricoverate, quindi attualmente malate, i guariti e i deceduti.

Coronavirus

La differenza con gli attualmente positivi

I nuovi positivi sono solo le persone risultate positive a un tampone. Si intendono quindi i nuovi contagiati ma anche di persone certificate magari a distanza di giorni dall’effettivo momento del contagio.

Il numero degli attualmente positivi è inferiore a quello dei contagiati in quanto il primo dato è al netto dei guariti e dei deceduti. Se in ventiquattro ore cento persone risultassero positive al Covid e cinquanta guarissero o, purtroppo, morissero, dai cento bisognerebbe sottrarre i cinquanta in questione, operazione che non avviene invece con i contagiati.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Attacco con coltello in Australia, ucciso l’aggressore

Come compilare l’autocertificazione