L’Unità di crisi Covid della Regione Lazio: “Potente attacco hacker al ced regionale. Sistemi disattivati, anche quelli del portale Salute Lazio”.

La Regione Lazio vittima di un attacco hacker che ha colpito il ced regionale. L’attacco dei pirati informatici ha messo fuori uso anche il portale della rete vaccinale, oltre che il portale Salute Lazio.

Attacco hacker al sito della Regione Lazio, colpito anche il portale dei vaccini

È in corso un potente attacco hacker al ced regionale. I sistemi sono tutti disattivati compresi tutti quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. Sono in corso tutte le operazioni di difesa e di verifica per evitare il protrarsi dei disservizi. Le operazioni relative alla vaccinazioni potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà“, informa l’Unità di crisi Covid della Regione Lazio comunicando di essere vittima di un attacco hacker.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

telefono cellulare tastiera pc
telefono cellulare tastiera pc

D’Amato: “Attacco senza precedenti per il sistema informatico della Regione Lazio”

“Da stanotte è in corso un pesantissimo attacco hacker contro i sistemi informatici LazioCrea che gestiscono prenotazioni vaccini. Un fatto gravissimo, blocca un servizio fondamentale. Ci scusiamo con i cittadini per gli inevitabili disservizi. Abbiamo segnalato alle autorità l’attacco e ringrazio tutti i dipendenti che da questa notte sono al lavoro per difendere la centrale e per tornare alla normalità”, è il messaggio scritto da Nicola Zingaretti sulla propria pagina Facebook nella mattinata del 1 agosto.

L’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato parla di un attacco informatico senza precedenti nella storia della Regione.

E’ un attacco hacker molto potente, molto grave. E’ tutto out. E’ sotto attacco tutto il ced regionale. E’ un attacco senza precedenti per il sistema informatico della Regione. Le procedure di registrazione possono subire rallentamenti. Sto andando a fare un sopralluogo per verificare la situazione“.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Accertamenti in corso

Le autorità hanno avviato gli accertamenti per risalire all’origine dell’attacco informatico che ha bloccato i servizi della Regione Lazio, compresi quelli legati alla campagna di vaccinazione. Nei prossimi giorni sarà possibile fare un bilancio dell’attacco nella speranza che i dati non siano stati rubati o compromessi.

L’attacco partito dall’estero

In base ai primi accertamenti emerge che l’attacco hacker alla Regione Lazio è partito dall’estero. Al momento non ci sono indicazioni più precise per quanto riguarda l’area geografica. Al momento non sarebbe stata avanzata nessuna richiesta da parte degli hacker. I servizi del sistema informatico della Regione restano fuori uso.

La conferenza stampa di Nicola Zingaretti

Nella giornata del 2 agosto il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha tenuto una conferenza stampa per fare il punto della situazione sull’attacco contro il ced della Regione.

Stiamo difendendo in queste ore la nostra comunità da questi attacchi di stampo terroristico. Il Lazio è vittima di un’offensiva criminosa, la più grave mai avvenuta sul nostro territorio nazionale“, ha commentato Nicola Zingaretti. “Gli attacchi sono ancora in corso. La situazione molto è seria e molto grave“.

Di seguito il video della conferenza stampa di Nicola Zingaretti.

Attacco hacker alla Regione Lazio: il punto della situazione

Attacco hacker alla Regione Lazio: il punto della situazione. Ci scusiamo con i cittadini, stiamo lavorando per risolvere i problemi

Posted by Regione Lazio on Monday, August 2, 2021

Attacco hacker contro la Regione Lazio, indaga l’antiterrorismo

Sullo spinoso attacco contro la regione Lazio indagano anche gli uomini dell’antiterrorismo. Dal punto di vista delle indagini è stato aperto un fascicolo contro ignoti. Sono diversi i reati contestati.

Entro 72 ore verranno ripristinate le funzionalità per le nuove prenotazioni di vaccino, con le medesime modalità di prima. È in corso una trasmigrazione e la deadline è quella delle 72 ore“, ha commentato Alessio D’Amato il 3 agosto ai microfoni di Sky. “Le somministrazioni in questi giorni non si sono mai interrotte secondo le prenotazioni precedenti che erano state prese, per cui non c’è mai stata l’interruzione della campagna vaccinale“.

Lamorgese: “Fenomeno in crescita”

In una audizione al Copasir, la ministra Lamorgese ha parlato di “un fenomeno in crescita, che negli ultimi mesi ha colpito sia attività pubbliche che private, rivelando la necessità di agire con urgenza per elevare il livello di sicurezza, la resilienza dei sistemi informatici e l’istruzione degli operatori“.

Anche l’FBI collabora alle indagini

L’FBI e l’Europol collaborano con le autorità italiane sull’attacco hacker contro la regione Lazio. Lo scopo è quello di individuare eventuali similitudini con attacchi fatti in passato con lo stesso sistema anche all’estero.

Zingaretti, ripartito il sito per la prenotazione dei vaccini

Il 5 agosto il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha comunicato che è stato ripristinato ed è attivo il sito per la prenotazione dei vaccini.

ultimo aggiornamento: 05-08-2021


Le Regioni che rischiano di andare in zona Gialla dopo il nuovo monitoraggio Iss

Calcio in lutto, è morto il figlio di Michael Ballack