Attentato in Mali, raso al suolo un villaggio di fulani

Attentato in Mali, raso al suolo un villaggio

Nuovo attentato in Mali. Un gruppo armato ha attacco il villaggio di etnia fulani di Ossagadou. Le autorità locali parlano di almeno cento morti.

OSSAGADOU (MALI) – Tragedia in Mali. Nelle prime ore di sabato 23 marzo 2019 un gruppo armato ha attaccato il villaggio di etnia fulani di Ossagadou. I media locali parlano di almeno cento morti con l’intera zona che sarebbe rasa al suolo. Al momento non si hanno conferme ufficiali sulle vittime che dovrebbero superare i cinquanta mentre i feriti sarebbero quaranta.

Non è la prima volta che questa popolazione viene presa di mira da parte degli attentatori. I fulani concentrano la propria attività lavorativa nella pastorizia e proprio l’uso della terra ha provocato in diverse occasioni attriti con gli agricoltori. In più di un’occasione si sono verificati attentati verso questa etnia non solo in Mali ma anche in Nigeria.

Mali
fonte foto https://twitter.com/nigrizia

Attento in Mali, raso al suolo un villaggio dell’etnia dei fulani

I media locali parlano di un villaggio raso al suolo. Secondo quanto raccontato dal sito di Malijet, una trentina di uomini armati e vestiti con abiti tradizionali sono entrati nelle prime ore di sabato e hanno iniziato a sparare contro tutta la popolazione dei fulani. Inoltre gli assalitori hanno bruciato 400 abitazioni e ucciso decine di animali.

Le autorità locali indagano sulla vicenda. Le prime indiscrezioni portano all’etnia di Dogon che già in passato avevano ucciso una quarantina di fulani. Questa volta il bilancio è molto più grave. I morti potrebbero essere cento con alcuni abitanti che sono riusciti a fuggire in tempo. Ma il bilancio è destinato a salire visto che alcune dei feriti sono in gravi condizioni. Non è la prima volta che un episodio simile succede in Mali dove l’etnia dei fulani è presa di mira da diversi gruppi armati che hanno più volte sferrato attacchi violenti.

ultimo aggiornamento: 23-03-2019

X