La Mini domina, la Dacia Duster vince nel suo settore di riferimento: la panoramica sulle auto che si svalutano meno nel corso degli anni.

Un’indagine condotta dall’Osservatorio Brumbrum consente di avere una panoramica sulle auto che si svalutano meno nel corso del tempo. Si tratta evidentemente di informazioni utili sia per chi si appresta a vendere che per chi si appresta ad acquistare una nuova auto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quali sono le auto che si svalutano meno: la Mini 3 porte benzina è una garanzia

La classifica prende in considerazione l’andamento dei prezzi di mercato nel corso del tempo e lo confronta con il prezzo di listino al momento dell’uscita dell’auto nelle concessionarie.

Secondo l’indagine dell’Osservatorio Brumbrum, la macchina che si svaluta meno nel corso del tempo è la Mini 3 porte a benzina, una macchina che tiene alto il prezzo dopo tre, cinque e sette anni.

Nello specifico, la macchina che si svaluta meno dopo 3 anni è l’Audi A1 Sportback, che tiene l’82% del prezzo di mercato. Segue la Mini 3 porte a benzina e chiude il podio la Polo della Volkswagen.

Dopo cinque anni, l’auto che si svaluta meno è la Mini 3 porte, seguita dall’A1 Sportback (Audi) e dalla Sandero (Dacia).

Infine, dopo sette anni la macchina che si svaluta meno è la Renault Twingo 5 porte. Seguono la Mini, sempre sul podio, e la Golf della Volkswagen.

Concessionaria auto
Concessionaria auto

La classifica per tipologia

L’Osservatorio fornisce anche una classifica per tipologia di auto, e questo aiuta chi cerca una macchina di un determinato segmento.

Tra le berline l’auto che si svaluta meno è la Golf. Seguono la Audi A3 Sportback e Mercedes Classe A. Per la categoria citycar la vincitrice è la Renault Twingo, che si mette alle spalle l’Abarth 595 e la Smart Fortwo. Passando ai Suv, la Dacia Duster è l’auto del segmento che si svaluta meno nel corso degli anni. Tra le utilitarie troviamo al primo posto la Mini

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-12-2021


Natalità, ancora numeri negativi in Italia: il report dell’Istat

Ricaricare la PostePay: ecco come fare