Autonomia e decreto Sicurezza Bis, Matteo Salvini contro il MoVimento Cinque Stelle: “Avanti insieme? Vedremo…”.

Il nuovo stop sulle autonomie e la diatriba inaspettata sul decreto Sicurezza ha riacceso le polemiche all’interno del governo, con Matteo Salvini che è tonato ad accendere i toni della polemica con il Movimento Cinque Stelle.

Salvini: “Avanti con il Movimento Cinque Stelle? Vedremo…”

Parlando ai microfoni dei giornalisti al termine di una giornata segnata dallo scontro su Autonomie regionali e decreto Sicurezza, il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato dello stato di salute del governo e della tenuta dell’esecutivo gettando un’ombra sulla collaborazione con i Cinque Stelle.

Avanti insieme? Vedremo…” ha fatto sapere il vicepremier leghista in quello che nelle orecchie d Di Maio e compagni è suonato come un ultimatum.

Il numero uno del Carroccio ha poi specificato di essere intenzionato ad arrivare fino alla fine del mandato al fianco dei pentastellati ma c’è bisogno di un cambio di passo.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Decreto Sicurezza Bis, scontro al governo

Ai microfoni di Radio Anch’Io, Salvini aveva parlato dello scontro con i pentastellati sul decreto Sicurezza.

“Alcuni parlamentari e alcuni presidenti dei 5 Stelle hanno bloccato emendamenti sul decreto Sicurezza Bis. Non fanno un dispetto a me, ma a Vigili del Fuoco, e uomini delle Forze dell’ordine. Su questo non transigo e vado fino in fondo”.

Nel corso dell’intervista il leader del Carroccio ha parlato anche della trattativa sulle autonomie regionali.

“Sono estremamente paziente e porto avanti ciò che serve al Paese. Autonomia fa bene soprattutto a regioni del Sud diminuisce sprechi, premia merito, chiede trasparenza e aiuta a governare meglio, speriamo gli amici dei 5Stelle se ne accorgano presto“.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 12-07-2019


Fondi russi alla Lega, Salvini si difende: “Mai chiesto un gin tonic a nessuno”

Caos M5s a Torino, Di Maio difende Chiara Appendino