Pisa, bambino di 11 anni si spara con la pistola del padre carabiniere. È morto. Da ricostruire la dinamica della tragedia.

Si spara con la pistola del padre carabiniere, morto un bambino di 11 anni. Il tragico episodio di cronaca è avvenuto a Pisa. Sul posto sono intervenuti gli uomini delle forze dell’ordine e i soccorritori. Purtroppo per il ragazzo non c’era nulla da fare. Resta da chiarire la dinamica.

Ambulanza
Ambulanza

Pisa, bambino di 11 anni si spara con la pistola del padre. È morto

Il drammatico incidente è avvenuto nella giornata del 22 maggio in una abitazione a Navacchio, una frazione di Cascina, in provincia di Pisa. Secondo le prime ricostruzioni il bambino avrebbe fatto tutto da solo ma non è chiara la dinamica. I genitori, sentito lo sparo, sono accorsi e hanno trovato il ragazzo a terra. Sono stati proprio i genitori del ragazzo a chiamare i soccorsi, ma purtroppo per l’undicenne non c’era nulla da fare. Il colpo sarebbe partito accidentalmente, forse la pistola era già carica. La tragedia ha ovviamente scosso tutto il piccolo paese.

Carabinieri
Carabinieri

Le indagini: da ricostruire la dinamica di quanto accaduto

Sul caso sono state avviate le indagini necessarie in questo caso per ricostruire la dinamica esatta. Gli inquirenti dovranno capire dove e come fosse conservata l’arma, se fosse carica o scarica, come abbia fatto il ragazzo ad impossessarsene. Restano da capire anche i motivi del gesto, ma sembra probabile che il colpo sia partito accidentalmente e che si sia trattato quindi di un drammatico incidente.


Covid, il vaccino sarà obbligatorio?

Palinuro, cade da un dirupo e finisce in mare: morta bambina di 4 anni