Bambino di due anni investito dall’auto del padre a Bari. L’incidente è avvenuto in un campo nomadi.

BARI – Un bambino di due anni è stato investito dall’auto del padre a Bari. La tragedia è avvenuta nella notte tra il 18 e il 19 luglio 2020 nel campo nomadi del quartiere Japigia.

Immediato il trasporto in ospedale, ma per il piccolo non c’è stato niente da fare. Secondo quanto riportato da La Repubblica, gli inquirenti pensano ad una fatalità anche se è stata disposta l’autopsia per cercare di accertare le cause de decesso.

Bambino investito dall’auto del padre a Bari

In corso la ricostruzione della dinamica di questo incidente. Secondo le prime informazioni, la tragedia sarebbe avvenuta durante le manovre della retromarcia del padre.

Immediato il trasferimento in ospedale per cercare di salvare la vita al piccolo, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del bambino. Aperta un’indagine per cercare di capire meglio cosa sia successo anche se la prima ipotesi sembra essere quella di una fatalità.

Ambulanza
Ambulanza

21enne travolto e ucciso in Sardegna

Grave incidente anche in Sardegna. Un ragazzo di 21 anni è stato investito e ucciso nelle prime ore di domenica 19 luglio 2020 a Villasimius. Secondo una prima ricostruzione, la vittima stava tornando a casa a piedi dopo una serata in discoteca quando è stato travolto da un suo coetaneo.

Impatto violentissimo con i soccorsi che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. Il conducente della vettura e l’altro passeggero non hanno riportato particolari conseguenze. Aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa tragedia che ha portato alla morte del 21enne.

Una doppia tragedia in Italia che continua ad aggravare il bilancio degli incidenti stradali. Ed è alto il rischio di un aumento nei prossimi giorni di questi numeri che continuano ad essere molto alti nel nostro Paese.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Bari cronaca incidente bari incidente stradale

ultimo aggiornamento: 19-07-2020


Mattarella ricorda Borsellino: “Continuerà ad indicare la via del coraggio”

Coronavirus, a Dragona (Roma) chiude l’Old Wild West. D’Amato: “Non possiamo tornare indietro, usate la mascherina”