Bassetti, l'allarme Dengue in Italia: "Un fuoco di ritorno"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Bassetti, l’allarme Dengue in Italia: “Un fuoco di ritorno”

Virologo Matteo Bassetti

Scattato l’allarme Dengue anche in Italia. A fare chiarezza sui reali pericoli nel nostro Paese è stato il virologo Matteo Bassetti.

Anche in Italia è scattato l’allarme Dengue. Massima attenzione per quanto riguarda le misure di vigilanza negli aeroporti nei confronti di quegli aerei, e delle merci importate, provenienti dai Paesi in cui è “frequente e continuo il rischio di contrarre la malattia” come quelli del Sudamerica. A fare un quadro preciso della situazione è stato a Il Riformista, il virologo Matteo Bassetti.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Virologo Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

Bassetti, l’allarme Dengue in Italia

“Molte persone viaggeranno fino alla prossima settimana per il carnevale di Rio e quindi si potrebbe avere un fuoco di ritorno se una zanzara tigre punge una persona infetta e la diffonde di ritorno”, ha spiegato subito Bassetti.

Tra l’altro, il virologo ha spiegato che non sarebbe neppure la prima volta per un tale fenomeno: “Nel nostro Paese abbiamo già avuto dei casi di infezione autoctona su persone che non sono state all’estero. Potenzialmente c’è il rischio di avere un focolaio anche qui”.

Parere positivo, poi, per quanto riguarda la circolare del ministero della Salute per mettere in guardia il Paese: “È un ottimo punto di partenza, anche se forse varrebbe la pensa dare linee di indirizzo su cosa fare. La tecnologia oggi ci può permettere di sapere chi viaggia dall’Italia al Brasile e viceversa: a loro si possono mandare dei messaggi sul telefono informando sulla Dengue”.

L’analisi di Pregliasco

Ad aver posto l’accento sul Dengue in Italia era stato anche Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore Sanitario dell’IRCCS Ospedale Galeazzi/Sant’Ambrogio, intervistato da Fanpage.

L’esperto ha tenuto a sottolineare come la cosa più preoccupante sia la tendenza a sottovalutare la situazione.

“Dopo l’emergenza Covid c’è un generale calo dell’attenzione e gli stessi Tg nazionali hanno dedicato troppo poco spazio al rischio di diffusione della dengue”, ha spiegato il medico. “Io dico che non bisogna abbassare la guardia: ci sono dei rischi, e vanno ridotti con una serie di azioni. In primis quelle istituzionali, disinfestando gli aerei provenienti da aree endemiche”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2024 13:26

Eredità famiglia Agnelli, scandalo: trovati i 500 milioni spariti dell’Avvocato

nl pixel