Nel nuovo bollettino la Bce registra un forte recupero dell’economia, anche se non completo”. Buone notizie per quanto riguarda le stime del Pil.

Nel suo bollettino, la Bce evidenzia come i dati a disposizioni indichino una ripresa dell’economi, un recupero dopo il collasso causato dall’emergenza coronavirus.

La Bce registra un ‘forte recupero, anche se non completo, dell’economia’

La Bce registra quindi “un forte, anche se non completo, recupero dell’economia, sostanzialmente in linea con quanto ci si attendeva, benché il livello dell’attività rimanga ben al di sotto dei livelli antecedenti la pandemia di coronavirus“.

Quindi il recupero c’è ed inizia a vedersi nei dati a disposizione, ma si ritiene che sia ancora necessario proseguire un “un ampio grado di stimolo monetario” per sostenere la ripresa economica. Il tutto alla luce del fatto che l’emergenza coronavirus non ancora definitivamente alle spalle, come testimoniato ad esempio dalla Francia, che lotta per evitare un secondo lockdown.

Per quanto riguarda il Pil, la Bce prevede nella zona Euro una ripresa dell’8,4% per quanto riguarda il terzo trimestre.

Christine Lagarde BCE
Christine Lagarde

Le stime di S&P

Per l’Italia le buone notizie arrivano da S&P, che nelle nuove previsioni economiche della Zona Euro migliora le stime dedicate all’Italia passando da -9,5% a -8,9% per il 2020 e da +5,3% a +6,4% nel 2021.

Per quanto riguarda l’Eurozona, l’agenzia di rating prevede un 2020 con chiusura al -7,4% con un rimbalzo di sei punti circa nel 2021.

Resta delicato il tema della disoccupazione, con l’agenzia che prevede un picco nel 2021.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Bce coronavirus economia

ultimo aggiornamento: 24-09-2020


ArcelorMittal, sospeso lo sciopero indetto dai sindacati

Come richiedere il bonus pc