L’ex calciatore dell’Inter Bellugi parla dopo l’amputazione delle gambe e conferma: “Moratti si è offerto di pagarmi le protesi”.

Intervenuto ai microfoni di Tiki Taka, Mauro Bellugi è tornato a parlare dopo il dramma dell’amputazione delle gambe e ha parlato del suo futuro, delle protesi che dovrà mettere e del rapporto con l’Inter e con Moratti.

Bellugi, “Il Covid si è unito a una malattia del sangue che avevo già”

L’amputazione delle gambe si era resa necessaria di fronte alle complicazioni di alcune patologie a causa del Covid.

Il Covid con me è stato esagerato perché si è unito a una malattia del sangue che avevo già. All’improvviso mi sono ritrovato le gambe nere e l’unica soluzione era amputarle. Anche perché di morire non ci penso nemmeno: ho una moglie, una figlia e un sacco di amici. E ringrazio tutti gli amici che mi hanno chiamato, che mi hanno scritto un messaggio“, ha detto Mauro Bellugi ai microfoni di Tiki Taka, parlando in collegamento dall’ospedale, dove è ancora ricoverato.

Mi ha tagliato la gamba del gol al Borussia Mönchengladbach. Lo volevo denunciare“, prosegue l’ex calciatore trovando la forza di ridere e sorridere nonostante l’esperienza drammatica. “È stato il mio unico gol, anche perché una volta i ruoli erano più fissi, ogni volta che salivo Suarez, Corso e Mazzola mi rimandavano subito indietro. Ai miei tempi dovevi marcare grandissimi attaccanti, non avevi tempo per pensare ad altro“.

Mauro Bellugi
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Bellugi

Bellugi conferma, “Moratti si è offerto di pagarmi le protesi”

In questo momento così difficile per lui, l’Inter non lo ha abbandonato, anzi, gli ha offerto un ruolo in società.

Appena esco e avrò le protesi e riuscirò a camminare da solo, andrò a trovarli. Ho giocato anche con Bologna e Napoli ma la mia famiglia è stata l’Inter, l’Inter è nel cuore“. E Moratti si è addirittura offerto di pagargli le protesi: “È vero. Perché Massimo Moratti mi ritiene uno di famiglia, conosco la moglie, sua sorella Bedy, suo figlio e quando giocavo all’Inter c’era suo papà Angelo che mi regalò anche una villa a Stintino dopo avermi fatto firmare il contratto“.

Massimo Moratti
Massimo Moratti

Alex Zanardi il nuovo idolo

Bellugi ha parlato anche del suo nuovo idolo, Alex Zanardi. “Invidio quelle persone che hanno più carattere di me e non mollano mai. Li ammiro tantissimo, infatti il mio idolo è diventato Zanardi. Non voglio paragonarmi a lui: sulla sfortuna posso essere d’accordo, ma sul coraggio no: lui è un eroe, lui è un’altra cosa rispetto a me. Lui ha passato delle cose pazzesche ed è riuscito a diventare un fenomeno. Non so come abbia fatto, per ora Zanardi batte Bellugi 3-0“.

TAG:
calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 06-01-2021


Milan-Juventus, Pioli: “Dobbiamo essere lucidi”. Pirlo: “Partita importante”

Milan, due giocatori positivi al coronavirus. Si complica la sfida con la Juve