Con una nota pubblicata sul proprio sito web, il Milan ha respinto fermamente il paragone con la storica sconfitta del 1982.

Una beffa, quello sì. Una brutta botta, è vero. Ma adesso si sta esagerando, perlomeno per i gusti del Milan. Il pareggio di Benevento, con gol allo scadere del portiere giallorosso Alberto Brignoli, ha scatenato l’ironia del web (e ci sta tutta) ma non solo. Qualcuno, ad esempio, ha paragonato l’1-1 del Vigorito alla clamorosa sconfitta interna del novembre 1982 contro la Cavese (1-2 a San Siro). Ma il club rossonero non ci sta.

Serie A, 16esima giornata: Milan-Bologna domenica 10 dicembre alle 20.45

“No, non è la Cavese – si legge sul sito ufficiale della società di via Aldo Rossi – il Milan è stato beffato crudelmente a Benevento, dove c’è chi ha vinto di goleada e chi di strettissima misura proprio come stavano facendo i rossoneri fino al 94′. Ma oggi la squadra è in Europa e la sua classifica, pur molto deludente rispetto alle aspettative, in ogni caso non preclude obiettivi europei ai rossoneri. Tentare di trasformare le beffe dure da digerire in tragedie sportive, significa farsi prendere eccessivamente la mano. La squadra è molto contenta del lavoro che sta iniziando a fare con Rino Gattuso e le possibilità di migliorare ci sono. Il campo lo dimostrerà”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Benevento Brignoli calcio Cavese copertina milan

ultimo aggiornamento: 05-12-2017


Gattuso, faccia a faccia a Milanello: “Sveglia, siamo il Milan”

Milan, stagione (fin qui) disastrosa: e la rosa si svaluta