Benzina al posto del gasolio: cosa fare per evitare danni

Benzina al posto del gasolio: cosa fare per evitare danni

Mettere la benzina al posto del gasolio è un errore che può arrecare danni anche irreparabili al motore dell’auto.

La maggior parte delle auto in circolazione sono alimentate a benzina o a gasolio. I due sistemi di propulsione funzionano in maniera diversa e per questo hanno bisogno di carburanti differenti che non possono essere ‘scambiati’; in altre parole, non è possibile alimentare un motore diesel con la benzina e viceversa. Ciò nonostante, può capitare accidentalmente di fare confusione durante la fase di rifornimento e mettere la benzina al posto del gasolio. Vediamo di seguito cosa è necessario fare in casi del genere.

Benzina al posto del gasolio danni e soluzioni

In genere non ci si accorge subito di aver rifornito la propria auto con il carburante sbagliato e, di conseguenza, si avvia il motore, mettendo in circolo la benzina in un sistema progettato e costruito per essere alimentato a diesel. Cosa succede quando si mette benzina al posto del gasolio? L’auto tende quasi subito a procedere per strappi (e, più in generale, ad accusare un calo delle prestazioni) e non trascorre molto tempo prima di vedere del fumo nero uscire dal tubo di scarico.

Questi appena descritti rappresentano i segnali più evidenti di un errore di distrazione che può avere conseguenze disastrose sull’intero sistema di propulsione. Questo perché i motori diesel funzionano diversamente da quelli alimentati a benzina, in virtù delle differenti caratteristiche dei due carburanti.

Il gasolio, infatti, è miscelato con una maggiore percentuale di olio poiché le parti meccaniche che costituiscono il sistema di propulsione necessitano di una maggiore lubrificazione (che, per caratteristiche, la benzina non può offrire). Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello per cui la benzina brucia a temperature più basse e in presenza di una minore pressione. Ciò vuol dire che, se immessa in un motore diesel, la benzina viene sottoposta a temperatura e pressione troppo alte (rispetto alle normali condizioni di utilizzo) e ciò può innescare reazioni deleterie per il gruppo motore:

  • la mancata lubrificazione del parti meccaniche del motore;
  • il blocco della pompa di iniezione;
  • danni alle valvole ed ai pistoni.

Il pericolo maggiore, però, è costituito dal possibile shock termico dell’intero sistema di propulsione che, oltre a impedirne il corretto funzionamento, potrebbe innescare un incendio se il sistema di trattamento dei gas di scarico include anche un filtro antiparticolato (è il caso della maggior parte delle vetture omologate secondo i protocolli Euro 4 o superiori). Questo dispositivo brucia le polveri trattenute all’interno del filtro ad elevate temperature: qualora dovesse venire a contatto con la benzina, c’è il rischio che l’intero serbatoio del carburante vada a fuoco.

I rischi e i danni appena descritti possono verificarsi solo dopo aver messo in moto un’auto rifornita con benzina al posto del diesel perché, evidentemente, non ci si è accorti per tempo di aver commesso un errore che, nello scenario peggiore, rischia di portare alla rottamazione della vettura.

benzina diesel
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/benzina-diesel-gas-carburante-olio-175122/

Benzina al posto del gasolio cosa fare se non si è ancora riavviato il motore

Nel caso in cui, invece, ci si renda conto subito di aver immesso nel serbatoio il carburante sbagliato, con l’auto a motore spento, non si può parlare di danno vero e proprio (almeno per quanto concerne le parti meccaniche). La cosa migliore da fare è evitare di innescare l’accensione del motore, così da non mettere in circolo la benzina; se ci si trova ancora all’interno della stazione di rifornimento, si può procedere subito a svuotare completamente il serbatoio del carburante: la spesa per questa operazione – che è meglio affidare a personale qualificato – è di alcune centinaia di euro (una spesa consistente ma certamente meno gravosa di quella necessaria a sostituire l’intero blocco motore una volta compromesso).

Nel caso in cui, invece, ci si sia già allontanati dal rifornitore, il serbatoio può essere svuotato anche in prima persona. Anzitutto è necessario lasciare la carreggiata e fermare l’auto presso una zona di sosta, in totale sicurezza. Fatto ciò, il motore va lasciato raffreddare (per un periodo di circa trenta minuti), dopo di che è possibile procedere al travaso del carburante. L’operazione è piuttosto semplice e necessita di pochi strumenti: una pompa a sifone acquistabile anche online a prezzi modici (prima dell’acquisto, bisogna accertarsi che la pompa possa essere utilizzata in sicurezza anche in presenza di materiale infiammabile) e un contenitore dove riporre il carburante travasato. Una volta inserito il tubo nel serbatoio, lasciando un po’ di spazio per l’aspirazione, si aziona la pompa e si versa la benzina nel contenitore. Quando il serbatoio è completamente vuoto (per aspirare un singolo litro di carburante occorrono circa due minuti), per evitare di restare appiedati, si può chiedere l’intervento del carro attrezzi per raggiungere la stazione di servizio più vicina.

Cosa succede quando si mette il gasolio al posto della benzina

Detto delle possibili conseguenze dell’immettere benzina in un motore diesel, vediamo cosa succede anche quando si verifica il contrario. Le precauzioni da adottare sono sempre le stesse: evitare di riavviare il motore dell’auto oppure interrompere la marcia il prima possibile, non appena subentrino i primi ‘sintomi’ dell’errato rifornimento.

Il gasolio immesso in un motore omologato per l’alimentazione a benzina, però, può fare meno danni rispetto a quanto visto in precedenza. Molto dipende da quanto carburante è stato immesso nel serbatoio: se si tratta di quantità non troppo ingenti (per esempio un rifornimento da 10 euro, ossia circa 6 litri di gasolio), si può evitare di travasare il carburante ma semplicemente diluirlo facendo subito un pieno di benzina. Non si tratta della soluzione migliore in assoluto ma nel breve eviterà l’intervento del carro attrezzi; se il motore non palesa particolari scompensi, si può continuare a rabboccare il serbatoio con la benzina per diluire ulteriormente il gasolio residuo rimasto all’interno.

Ad ogni modo, in via precauzionale, è consigliabile raggiungere l’officina più vicina e far valutare la situazione da un meccanico. Questi saprà stabilire con certezza se è meglio travasare il carburante dal serbatoio oppure no. Nell’eventualità in cui si sia fatto un pieno di diesel per un motore a benzina, meglio evitare di avviare l’auto e far svuotare immediatamente il serbatoio del carburante.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/benzina-diesel-gas-carburante-olio-175122/

ultimo aggiornamento: 24-04-2019

X