Giunta alla quarta generazione dopo l’esordio del 1999, la BMW X5 è un SUV crossover che abbina lusso e prestazioni.

L’X5 è un SUV di fascia alta prodotto dalla BMW a partire dal 1999. La quarta generazione (X5 G05) è stata presentata a giugno 2018 e sarà acquistabile a partire da novembre.

Scheda tecnica BMW X5

Quello prodotto dalla casa bavarese è uno Sport Utility Vehicle dalle dimensioni importanti, con una lunghezza che sfiora i 5 metri (4.922 mm), una larghezza di due metri e un’altezza di 1.745 mm (ampliando così di alcuni centimetri gli ingombri della serie precedente). Grazie all’utilizzo della piattaforma BMW CLAR (Cluster Architecture) introdotta nel 2015, il passo della X5 sfiora i tre metri (2.975 mm). Le sospensioni posteriori sono multi-link a cinque bracci; è anche possibile optare per le quattro ruote sterzanti e le sospensioni ad aria regolabili, che permetto di alzare l’assetto fino a 40 mm.

La gamma si compone di tre allestimenti: la versione base offre cerchi in lega leggera da 19 pollici e una protezione sottoscocca in stile off-road. Gli interni, invece, si caratterizzano per i sedili in pelle Vernasca Canberra Beige, le modanature interne in alluminio Mesh Effect scuro e il rivestimento interno del padiglione BMW Individual in Anthracite. L’allestimento xLine offre specifici elementi di design, come ad esempio gli inserti in alluminio opaco sui listelli verticali della calandra, le protezioni sottoscocca anteriori e posteriori e le minigonne laterali. I cerchi in lega leggera sono da 21 pollici con razze a Y; l’abitacolo sfoggia materiali di pregio come la pelle Vernansca Ivory White dei sedili o il legno delle modanature.

La BMW X5 MSport, infine, offre un pacchetto aerodinamico M che prevede l’assetto adattivo M Professional con bloccaggio del differenziale posteriore e Integral Active Steering. I cerchi in lega leggera arrivano a 22 pollici mentre l’impianto frenante è equipaggiato con pinze rosse in Dark Blue con il logo ‘M’. L’allestimento offre dettagli esclusivi anche all’interno dell’abitacolo, con il volante multifunzione in pelle con paddle, sedili sportivi (anch’essi in pelle); la pelle si ripresenta anche nel rivestimento del quadro della strumentazione mentre le modanature interne sono in legno pregiato Fineline Stripe Brown lucido.

Provvista di un’ampia dotazione tecnologia, la nuova X5 è equipaggiata con numerosi sistemi di sicurezza; alcuni dispositivi classici come ABS, airbag, controllo elettronico della velocità e della trazione sono affiancati da sistemi più moderni come ad esempio Cornering Brake Control, l’indicatore dell’usura delle pastiglie dei freni o l’assistente di attenzione alla guida.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

BMW X5
Fonte immagine: https://twitter.com/BMWItalia

Motorizzazioni BMW X5

La gamma di motorizzazioni della BMW X5 comprende un motore a benzina e uno a diesel. Per quanto riguarda il primo, si tratta dell’Xdrive 40i offerto sugli allestimenti Xline, MSport e Business. Questo propulsore sovralimentato da 3.0 litri (2.998 cc di cilindrata) presenta un architettura a 6 cilindri in linea, con quattro valvole per cilindro; è in grado di erogare una potenza massima pari a 340 CV ad un regime di 5.500 giri ed una coppia di 450 Nm disponibile già a 1.500 giri. Il power train è abbinato alle quattro ruote motrici e ad un cambio automatico a controllo elettronico a 8 rapporti. Secondo i dati dichiarati dal costruttore, questa motorizzazione è in grado di spingere l’X5 ad una velocità massima di 243 km/h e di toccare i 100 km/h da fermo in cinque secondi e mezzo. Sul fronte consumi, il produttore bavarese comunica – in ciclo combinato – tra gli 8.8 e gli 8.5 litri ogni 100 km percorsi mentre le emissioni di CO2 sono quantificate in 200-193 g/km.

I modelli di BMW X5 diesel, invece, sono sospinti da un altro 6 cilindri in linea da 3.0 litri (Xdrive 30d). La cilindrata è leggermente inferiore (2.993 cc) ma l’architettura e le valvole per cilindro (4) sono identiche. Cambia la potenza, in quanto l’unità a gasolio – pur essendo sovralimentata – è in grado di erogare ‘solo’ 265 CV a 4.000 giri mentre la coppia massima di 620 Nm è disponibile già a 2.000 giri. Anche il motore diesel è abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico a 8 rapporti ma i riscontri prestazionali sono leggermente inferiori: velocità di punta pari a 230 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 6.5 secondi. I consumi dichiarati dal costruttore (nel ciclo combinato) sono tra 6.8 e 6.0 litri per ogni 100 km mentre le emissioni di CO2 sono tra i 179 e 158 g per km.

La stessa motorizzazione viene declinata in un taglio di potenza più alto. L’M50d, infatti, sviluppa ben 400 CV (a 4.400 giri) e offre una coppia massima di 760 Nm a 2.000 giri. La maggiore potenza aggiorna verso l’alto le prestazioni: BMW dichiara una velocità massima che tocca i 250 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 5.2 secondi. Più gravosi, invece, i riscontri su consumi ed emissioni: in ciclo combinato, il dispendio di carburante per percorre 100 km è tra i 7.2 e 6.8 litri mentre la produzione di CO2 è tra i 190 e i 179 g per km. Va sottolineato come la BMW abbia quasi completato l’omologazione dei propri motori alle nuove norme sulle emissioni.

Per la nuova BMW X5 sono disponibili quattro diverse modalità di guida, selezionabili in relazione alle caratteristiche del fondo stradale. La ‘XSand‘ offre un assetto rialzato di 20 mm, sistema ABS offroad attivabile già a 10 km/H e risposta immediata dell’acceleratore. Con la ‘XGravel‘, oltre al rialzo dell’assetto, si ha l’ABS attivabile immediatamente e una risposta maggiormente orientata al comfort del pedale dell’acceleratore. Con la modalità ‘XRock‘, l’altezza da terra sale a 40 mm mentre l’ABS torna attivabile dai 10 km/h in su. Infine, la modalità ‘XSnow‘ – per superfici innevate o ghiacciate – prevede il DSC attivato, la sospensione pneumatica tarata su livello normale e la partenza in seconda per assicurare sempre il grip necessario.

Il listino prezzi BMW X5

Il SUV BMW X5 si colloca in una fascia alta/deluxe, come testimoniato dai prezzi di listino non proprio accessibili a tutte le tasche. Per quanto riguarda i modelli con motore alimentato a benzina, l’allestimento più accessibile della gamma (Business) è offerto a listino a partire da 75.400 euro; la versione XLine presenta un prezzo d’attacco di poco superiore agli 80.000 euro mentre servono almeno 83.000 euro per la X5 Msport.

Non molto distanti i prezzi delle versioni diesel. La gamma copre un range che va dai 72.900 euro dell’entry level Business fino ai 97.500 euro necessari per assicurarsi il top di gamma (la versione con propulsore da 400 CV).

Fonte immagine:https://twitter.com/BMWItalia

Fonte immagine: https://twitter.com/BMWItalia


Rimozione forzata: quando scatta e cosa fare per recuperare il veicolo

Alfa Romeo Giulietta vs VW Golf: l’eleganza sfida la praticità