Gruppo BMW, oltre 200 modelli già rispettano la nuova normativa Euro6d-TEMP

Il gruppo tedesco ha comunicato di aver quasi completato la procedura di omologazione dei motori BMW e Mini in vista dell’entrata in vigore della nuova normativa.

Mediante una nota stampa pubblicata dal proprio sito ufficiale, il Gruppo BMW ha reso noto che gran parte dei modelli di gamma hanno già completato il nuovo ciclo di omologazione WLPT che entrerà in vigore dal primo settembre 2019. “Il BMW Group sta portando avanti la procedura di adattamento e omologazione della gamma BMW e MINI – si legge nel comunicato –  in base al nuovo test WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) e oltre 200 modelli soddisfano fin da ora lo standard Euro 6d-TEMP per le emissioni”. Si tratta di una notizia non da poco, tenuto conto del coinvolgimento del colosso bavarese nelle indagini federali sul dieselgate, che a marzo portarono ad un blitz della polizia nella sede di Monaco di Baviera.

Quasi completa l’omologazione della gamma BMW e Mini

Dal gruppo tedesco fanno sapere che il processo di omologazione sta procedendo secondo programmi e riguarda modelli BMW benzina, diesel, BMW i, BMW iPerformance e BMW M. “Siamo ora in grado di offrire ai nostri clienti in Europa una vasta gamma di modelli che non solo hanno una immatricolazione di tipo WLTP ma che soddisfano già lo standard di emissioni Euro 6d-TEMP“, ha affermato Pieter Nota, membro del consiglio di amministrazione di BMW AG, responsabile delle vendite e del marchio BMW.

Motori BMW
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/ssjeb13/10906822753

Per quanto riguarda in particolare i modelli equipaggiati con motori a benzina o con tecnologia ibrida plug-in, BMW fa sapere che questi vengono dotati di un nuovo sistema di trattamento dei gas di scarico, “che comprende un catalizzatore ad accumulo di NOx e un catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction)”. Il largo anticipo con cui l’omologazione della gamma viene portata avanti, sottolinea il Gruppo nella nota stampa, ha l’obiettivo di non intaccare le vendite, lasciando inalterati i tempi di consegna.

L’aggiornamento dei motori Mini e il ‘bonus ambientale’ BMW

Nel prosieguo della nota, viene analizzata la situazione della gamma Mini che, a partire da luglio 2018, prevede su tutti i modelli a benzina del marchio un filtro antiparticolato che permette alle motorizzazioni di rispettare i nuovi parametri del ciclo WLPT. Il processo di aggiornamento dei power train Mini era partito già a marzo sulle Mini Clubman e Mini Countryman diesel.

Infine, dal Gruppo bavarese fanno sapere che i proprietari di modelli con omologazione Euro 4 o inferiore potranno beneficiare di un bonus ambientale che ammonta a 2.000 euro in caso di acquisto di un modello di BMW i, di un ibrido plug-in oppure uno omologato come Euro 6 le cui emissioni dichiarate siano pari o inferiori a 150 grammi per chilometro (secondo i dati del ciclo di omologazione NEDC).

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/planetlauckner/6737107681

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/ssjeb13/10906822753

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-07-2018

Redazione Napoli

X