Il 15 settembre, potrebbe ufficialmente iniziare il via libera alla presentazione delle domande in modalità telematica del bonus 200 euro.

Novità sulla misura una tantum pensata dal governo Draghi per sostenere le famiglie italiane. Il ministro del Lavoro Andrea Orlando ha firmato il decreto per l’una tantum ai lavoratori autonomi, anche detta bonus 200 euro. Come già sappiamo, per alcune categorie non si tratta di un bonus automatico. Perciò è necessario inoltrare una specifica domanda all’Inps per poterlo percepire.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Prossimamente il via libera alla presentazione delle domande

Nella giornata di giovedì 15 settembre, potrebbe ufficialmente iniziare il via libera alla presentazione delle domande in modalità telematica. Ciò riguarda i professionisti iscritti alle casse previdenziali. Nella fattispecie si tratta dei lavoratori autonomi muniti di partita iva e con reddito inferiore a 35 mila euro. Le persone che avranno diritto al bonus 200 euro sono potenzialmente 3 milioni.

soldi euro

Ancora però non è niente di certo: si tratta di un’ipotesi dell’Adepp, l’associazione che raggruppa gli enti pensionistici privati cui sono associati oltre 1,6 milioni di soggetti. Secondo l’organismo in questione, il cui presidente è Alberto Oliveti, lo scopo sarebbe quello di “muoversi in maniera coordinata affinché tutti abbiano le stesse opportunità, indipendentemente dalla professione esercitata”, decretando una specie di “click day”. Ciò potrebbe tenersi appunto il 15 settembre 2022.

Si tratta comunque ancora di idee astratte non ancora presentate al tavolo. Il bonus 200 euro, finanziato con 600 milioni di euro, dopo la firma del ministro del Lavoro e dell’Economia Andrea Orlando e Daniele Franco, è arrivato il 23 agosto alla Corte dei Conti.

Quest’ultimo organismo attualmente sta svolgendo il controllo preventivo di legittimità. I cittadini avranno ulteriori notizie nei prossimi giorni, quando il governo accetterà o rigetterà il provvedimento. Prossimamente sul sito Inps verrà inserita l’apposita sezione per inviare le relative domande

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-08-2022


Energia: le misure europee per contenere i prezzi

Bollette: aumento di oltre 1200 euro