Bonus bici e mobilità, boom di richieste e sito in tilt. Migliaia di persone in attesa e problemi con l’autenticazione.

Il bonus mobilità, noto anche come bonus bici, fortemente criticato dalle Opposizioni politiche e da buona parte dell’opinione pubblica, potrebbe rivelarsi un grande ed inaspettato successo.

Bonus bici e mobilità, problemi sul sito

Il successo del bonus è confermato dai dati che arrivano nella mattinata del 3 novembre. Alle ore 9.00 è scattato il semaforo per le persone che volevano richiedere il contributo. Nel corso delle ore si sono moltiplicati gli accessi e le richieste, e l’affluenza sul portale  www.buonomobilita.it, forse inaspettata, ha messo in difficoltà anche il sito, che ha mostrato problemi di tenuta e rallentamenti nel corso della procedura. Un problema che ha interessato diversi portali attivati per diverse procedure avviate dal governo dall’inizio di questa emergenza sanitaria.

Un altro problema non indifferente è rappresentato dalle migliaia di persone in coda. Tra chi è arrivato alla fase finale della procedura c’è anche chi lamenta problemi con l’autenticazione.

Per evitare l’effetto Clck-Day dal Ministero avevano fato sapere che nella prossima Legge di Bilancio si procederà a rifinanziare il bonus per coprire tutte le richieste.

Monopattino elettrico
Monopattino elettrico

Come funziona il bonus

Ma come funziona? Il bonus in questione consiste in un rimborso sugli acquisti di bici, monopattini – ad esempio – effettuati dal 4 maggio in poi . Il rimborso è pari al 60% del prezzo d’acquisto entro un limite di 500 euro. Le persone che ancora non hanno effettuato l’acquisto possono richiedere un voucher da presentare nei negozi aderenti che riceveranno il rimborso direttamente dal Ministero.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
bonus bici economia motori

ultimo aggiornamento: 03-11-2020


Lo ‘strano’ appello di Burger King: “Ordinate da McDonald’s”

Coronavirus, il governo lavora ad un nuovo decreto Ristori