Il Bonus tv sarà rifinanziato nella manovra 2022. Andiamo a vedere nei dettagli le ultime novità sulla misura.

ROMA – Bonus tv rifinanziato nella manovra 2022. Dopo le diverse richieste arrivate dai cittadini in questo 2021, il Governo ha deciso di confermare la misura anche per il prossimo anno con un fondo da 68 milioni di euro destinato a tutte le famiglie che non hanno usufruito di questo beneficio.

Secondo quanto riferito da Il Messaggero, citato da Il Giornale, il nuovo provvedimento dovrebbe raggiungere 5 milioni di famiglie, ma non si può escludere un nuovo rifinanziamento nel corso del 2022. Su quest’ultimo passaggio molto dipenderà dall’andamento dell’economia in Italia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La novità per gli over 70

Il Governo ha deciso di inserire una novità anche per gli over 70. Per queste persone con un reddito annua fino a 20mila euro il decoder arriverà direttamente a casa. “Sono particolarmente soddisfatto per questa novità – ha detto il ministro Giorgetti – perché consente a milioni di italiani di affrontare questo passaggio senza alcun disagio. In questi ultimi giorni stiamo preparando una comunicazione che invieremo a tutti gli interessati con tutte le istruzioni per fare questo passaggio senza problemi […]“.

Smart TV
Smart TV

Il fondo per il bonus tv

Il fondo per il bonus tv nel 2022 sarà di 170 milioni di euro. Ai 68 milioni, infatti, bisogna aggiungere i fondi che non sono stati utilizzati in questo 2021. Si tratta di una misura che ha come obiettivo quello di aiutare le persone nel cambio televisore in vista del cambio dei canali che ci sarà entro la fine del prossimo anno.

Non sono previsti, al momento, ulteriori fondi per questa misura, ma non possiamo escludere in futuro altri soldi da destinare alle famiglie per poter soddisfare tutte le richieste dei cittadini. Ma molto dipenderà anche dall’andamento della pandemia nel nostro Paese.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-12-2021


Divorzio da record a Dubai, il sultano dovrà pagare 635 milioni di euro alla moglie

La conferenza stampa di fine anno del premier Draghi: “La priorità è la terza dose. Raggiunti i 51 obiettivi del Pnrr”