Borse 2 settembre 2021, Piazza Affari ancora in rialzo in questa sessione. Spread stabile.

MILANO – Borse 2 settembre 2021. Quarta sessione della settimana per i mercati. Milano registra il secondo rialzo consecutivo in questo mese. Un inizio sicuramente positivo per i mercati, anche se la variante Delta resta un rischio importante e il futuro continua ad essere molto incerto.

La settimana, comunque, potrebbe concludersi in rialzo almeno guardando i dati americani sui sussidi che in questa settimana sono calati da 354 a 340mila. Si tratta di un numero sicuramente migliore delle attese, con gli esperti che avevano parlato di circa 345mila richieste. Ora nell’ultima seduta sono attesi i dati sull’occupazione ad agosto e ci aspettiamo numeri sicuramente importanti.

Milano in rialzo

Seconda seduta del mese in rialzo per Milano. Piazza Affari in questa sessione ha guadagnato lo 0,20%, con solo Londra (+0,26%) che ha fatto meglio. Bene Francoforte (+0,1%), piatta Parigi (+0,06%).

Giornata mista, invece, in Asia. L’unica a frenare è Seul (-0,97%). In rialzo, invece, tutti gli altri indici: Tokyo (+0,33%), Shanghai (+0,84%), Hong Kong (+0,2%). Un trend che potrebbe cambiare nell’ultima seduta della settimana visto che Wall Street ha terminato la sessione in positivo. Il Nasdaq ha guadagnato lo 0,14%, Wall Street lo 0,37%.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread stabile

Poco mosso, invece, lo spread. Il differenziale ha chiuso in area 105 punti, con il decennale che si è attestato intorno allo 0,66%. Termina in rialzo anche l’euro. La moneta del Vecchio Continente in questa seduta è passata di mano a 1,1865 dollari e 130,52 yen.

Per quanto riguarda il petrolio, invece, il greggio ha avuto prima una frenata per poi accelerare e chiudere ancora una volta con un rialzo intorno all’1% e un valore di 69,24 dollari al barile. Un trend positivo che potrebbe essere confermato anche nell’ultima seduta della settimana.

ultimo aggiornamento: 02-09-2021


Dai parcheggi all’Ecobonus, cosa prevede il decreto Infrastrutture

I sindacati al Governo: “Sì all’obbligo di vaccinazione”