Borse 23 agosto 2021, buon inizio settimana per i mercati asiatici. Milano apre in rialzo.

MILANO – Borse 23 agosto 2021. Dopo una settimana mista, i mercati aprono sicuramente in positivo anche se la variante Delta resta un rischio importante. Settembre si candida ad essere il mese decisivo per la possibile ripartenza definitiva dell’economia.

La situazione continua ad essere ancora incerta. Una possibile frenata potrebbe esserci nei prossimi giorni in caso di un ritorno del coprifuoco a Barcellona per l’incremento dei contagi. Il quadro complessivo resta comunque positivo e per questo motivo non sembrano esserci, almeno al momento, rischi di un passo indietro nella ripartenza. Come detto, il mese di settembre sarà fondamentale per capire gli effetti che potrebbe avere la variante Delta sui mercati e sull’andamento della pandemia in tutto il mondo.

Milano in rialzo, bene i mercati asiatici

Dopo una buona partenza, Milano ha trascorso una giornata più o meno stabile con una chiusura intorno allo 0,49%. Bene anche Londra (+0,30%) e Parigi (+0,86%), la migliore del Vecchio Continente. Più cauta Francoforte (+0,28%).

Inizia la settimana in positivo per i mercati asiatici. Tokyo è la migliore con un +1,78%. Bene Shanghai (+1,45%) e Hong Kong (+0,97%). Bene anche Seul (+0,97%). Un trend che potrebbe essere confermato anche nella seconda giornata della settimana vista la chiusura in positivo a Wall Street. Dow Jones ha guadagnato lo 0,61%, meglio il Nasdaq con un +1,55%.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Wall Street
Wall Street

I mercati in tempo reale

Spread poco mosso

Giornata poco mossa per lo spread con il differenziale che ha chiuso in area 106 punti. Chi vola, invece, è il Bitcoin dopo la decisione di PayPal di scommettere sulle criptovalute. Una decisione che ha portato la moneta a ritrovare quota 50mila dollari.

In leggero rialzo l’euro che passa di mano a 1,171 dollari. Per quanto riguarda il petrolio, invece, il contratto Wti ha guadagnato il 5,02% chiudendo a 65,26 dollari al barile. Bene anche il Brent (+4,71%) a 68,25 dollari.


Gentiloni: “Il Pnrr è una straordinaria occasione per l’Italia”

Cartelle esattoriali, da settembre ritornano le raccomandate