Botta e risposta tra Conte e Di Maio sui talebani. Il ministro degli Esteri ha preso le distanze dall’ex premier.

ROMA – Botta e risposta tra Conte e Di Maio sui talebani. Il ministro degli Esteri durante il G7 straordinario ha preso le distanze dal suo capo politico e chiesto a tutti i suoi colleghi di giudicare i militanti “dalle azioni e non dalle parole“. Dichiarazioni che potrebbero portare nei prossimi giorni ad un confronto interno tra i due per decidere una posizione comune da tenere su questa vicenda.

Conte apre ai talebani: “Regime si è dimostrato distensivo”

Il premier Conte a margine di un incontro a Ravello ha aperto al dialogo con i talebani. “Ora – ha detto l’ex premier riportato da La Repubblicaè prioritario costruire i corridoi umanitari e portare qui tutte le persone che hanno collaborato e si sono più esposte per i diritti civili […]“.

Sullo sfondo – ha aggiunto l’attuale leader pentastellato – c’è poi da interrogarsi sul fatto che non è con le armi che risolveremo problemi così. Ora c’è la necessità di un dialogo costante con il nuovo regime, che si è mostrato abbastanza distensivo. Russia e Cina devono sedersi al tavolo e l’Occidente deve coinvolgere tutta la comunità internazionale per tenere i talebani dentro un dialogo serrato per proteggere il lavoro fatto“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

La replica di Di Maio

Non si è fatta attendere la replica di Di Maio durante il G7. “E’ importante agire in maniera coordinata nei confronti dei talebani – ha detto il ministro – dobbiamo giudicarli dalle loro azioni, non dalle loro parole. Abbiamo a disposizione qualche leva, sia pur limitata, su di loro come l’isolamento della comunità internazionale e la prosecuzione dell’assistenza allo sviluppo fornita finora. Dobbiamo mantenere una posizione ferma sul rispetto dei diritti umani e delle libertà, e trasmettere messaggi chiari tutti insieme“.

L’attacco di Beppe Grillo

Ad attaccare sia Di Maio che Conte è Beppe Grillo. Sul suo blog il comico pugliese ha parlato di “Yes man” rivolgendosi ai due leader pentastellati e nel post sono arrivati duri attacchi anche agli Stati Uniti.


Afghanistan, Biden risponde alle critiche: “Impossibile ritiro senza caos”

Comunali a Salerno, il centrodestra rifiuta la candidatura della pornostar Tina Ciaco