Calcolare le percentuali in Excel è decisamente più complicato che rappresentarle. Ecco due facili e veloci per far quadrare i conti.

Le percentuali sono uno degli artifici della matematica applicata più curiosi: tutti le usano e si imparano nei primi anni di scuola, ma alzi la mano chi, nel fare i conti, non ha avuto almeno una volta un dubbio sul loro funzionamento. Anche calcolare le percentuali in Excel è meno semplice di quanto sembrerebbe. Questo perché il celebre programma per i fogli di calcolo ha una specie di “doppio binario” per la loro gestione, che viene considerata alla stregua di una formattazione.

In effetti è così: i valori percentuali infatti non sono altro che numeri decimali aumentati di due ordini di grandezza per comodità. Il 50% infatti altro non è che un fattore di moltiplicazione pari a 0,5, il 25% pari a 0,25 e così via. Il motivo per cui si usano è talmente seppellito nei meandri della storia che bisogna scavare molto per trovarne traccia, anche nel mare di conoscenza di Internet. Per farla breve possiamo dire che una delle ragioni più credibili è che un tempo fosse più semplice e desse un maggiore senso di praticità lavorare con i numeri interi e non con i decimali.

Tuttavia Excel, e i fogli di calcolo in generale, prediligono invece l’uso dei decimali. Semplicemente perché usando i decimali invece delle percentuali si risparmia un calcolo ad ogni passaggio. Da qui la scappatoia di usare i decimali ma rappresentarli in percentuale che complica la vita a chi non mastica matematica ogni giorno,

Ci sono diversi modi per poter calcolare queste percentuali e per poter trasformare questi rapporti tra numeri in dati su cui è possibile lavorare.

Come fare per calcolare le percentuali in Excel partendo da due valori

Per prima cosa vediamo insieme come fare per calcolare l’aumento di un valore rispetto ad un altro sotto forma di percentuale.

Facciamo questo esempio: vogliamo trovare in quale percentuale sono aumentate le vendite di un prodotto questo mese rispetto al mese precedente.

Su di un foglio di lavoro abbiamo due valori: a sinistra troviamo le vendite del mese scorso mentre a destra le vendite del mese corrente, rispettivamente nelle celle B3 e C3.

A questo punto andiamo un po’ più a destra e in una cella definiamo questa formula.
Dobbiamo sottrarre alle vendite di Agosto le vendite di Luglio e, al risultato di ciò, dobbiamo dividere il valore di luglio.

Nel nostro caso quindi avremo la seguente formula: =(C3-B3)/B3

Grazie alle parentesi che avvolgono la sottrazione ci assicuriamo di dare la priorità a quel genere di calcolo. A questo punto dobbiamo formattare il numero risultante per trasformarlo in una percentuale da noi facilmente comprensibile.

Per farlo, avendo selezionata la cella, dal pannello home cerchiamo la voce numeri e facciamo clic sul campo compilabile dove è scritto generale per selezionare la voce percentuale.

In alternativa, sempre vicino alla voce numeri possiamo far clic sul pulsante con il simbolo della percentuale per applicare automaticamente la formattazione che ci interessa alla cella.

Alla fine di questo procedimento, nella cella da noi designata vedremo un valore che indica l’incremento in percentuale tra i due valori. Questo incremento può essere anche negativo in base alle celle che utilizzeremo come riferimento per la nostra formula.

Come aumentare un valore di una percentuale specifica

Con un po’ di conoscenza della matematica è anche possibile scoprire a quanto ammonta l’aumento in percentuale di un valore.

Questo è molto utile se, per esempio, dobbiamo applicare un rincaro ad un prodotto e dobbiamo annotare il prezzo finale.

Partiamo sempre dall’esempio che abbiamo fatto.
Se vogliamo aumentare il prodotto di un prezzo del quindici percento, nella cella destinata alla presenza della percentuale digitiamo il numero 1,15.

Ora andiamo sotto la voce risultato e digitiamo la seguente formula: =(B3*C3)

Premiamo invio per confermare la formula ed ottenere, in cambio, il risultato dell’operazione.

In alternativa possiamo semplicemente moltiplicare il valore della cella B3 per 1,15, senza dover per forza fare una formula.

Volendo possiamo formattare una cella come percentuale, scrivere la percentuale e poi trasformarla in numero cambiando la formattazione della cella in numero seguendo la procedura sopra descritta.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/contabilit%C3%A0-tasse-insediamento-615384/


Ora è possibile velocizzare gli audio su WhatsApp

Come cambiare il nome utente in Spotify