Morto a 77 anni Kaing Guek Eav alias Duch, il torturatore per il regime dei Khmer rossi, in Cambogia. Fu condannato per crimini contro l’umanità.

Cambogia, morto all’età di 77 anni Kaing Guek Eav, l’uomo che fu il capo degli interrogatori e torturatore per il regime dei Khmer rossi.

Morto Kaing Guek Eav

L’uomo è morto in ospedale. Non si hanno notizie a disposizione sulle cause del decesso.

Khmer rossi Cambgia
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Khmer_rossi

Chi era Duch, il torturatore del regime dei Khmer condannato per crimini contro l’umanità

L’uomo era noto e resterà nelle pagine dei libri di storia anche con il suo soprannome, Duch. Purtroppo il suo nome è legato ad azioni violente e ai Campi della morte utilizzati dal regime. Proprio come responsabile dei campi e per il suo operato fu condannato per crimini contro l’umanità da un tribunale cambogiano sostenuto dalle Nazioni Unite.

Nei campi di tortura e di esecuzione furono internati migliaia di cambogiani, che venivano sistematicamente uccisi. Purtroppo solo poche persone imprigionate in questi campi della morte sarebbero tornate a casa vive.

La figura di Duch è particolarmente importante anche perché si tratta del primo leader dei Khmer ad essere processato dalle Aule straordinarie della Corte di Cambogia per i crimini del regime. La sua prima condanna fu a 30 anni di detenzione, poi nel 2012 fu aumentata all’ergastolo.

Il torturatore in occasione del processo chiese perdono ai familiari delle vittime. Si è sempre detto consapevole del suo operato ma anche convinto che se non avesse obbedito agli ordini sarebbe rimasto lui stesso vittima del regime.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cambogia cronaca evidenza khmer rossi

ultimo aggiornamento: 02-09-2020


Lutto nel mondo della musica, morto il dj Erick Morillo, creatore di I like to move it

Bologna, festini con droga e baby prostitute, sei indagati. Ai domiciliari ex candidato della Lega