Camilleri attacca Salvini: Mi fa vomitare. Il ministro: Pensi a scrivere

Camilleri attacca Salvini: Mi fa vomitare. Il ministro: Pensi a scrivere

Lo scrittore Andrea Camilleri attacca Matteo Salvini: “Vederlo impugnare il rosario mi dà un senso di vomito”.

ROMA – Nuovo attacco a Matteo Salvini. Lo scrittore, Andrea Camilleri, ai microfoni di Circo Massimo critica duramente il ministro dell’Interno: “Non credo in Dio – sottolinea l’ideatore di Montalbano – ma vedere il vicepremier impugnare un rosario mi dà senso di vomito. E’ chiaro che tutto questo è strumentale, fa parte della sua volgarità“.

Nell’intervista c’è spazio anche per Papa Francesco: “Lui, che sa quello che fa, non impugna il rosario, non ne ha bisogno, sa che offenderebbe i santi. Più passano i giorni, più gli interventi del Pontefice si fanno incisivi e precisi. E’ l’unico grosso uomo politico che esista oggi al mondo. Certo non è paragonabile a Trump“.

Salvini risponde a Camilleri: “Scrivi che ti passa”

Non è mancata la risposta di Matteo Salvini che attraverso un video su Facebook dichiara: “A Camilleri gli dico scrivi che ti passa. Non pensavo che il rosario, o parlare di padre Pio, potesse far vomitare“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Una battaglia quella tra il vicepremier e Andrea Camilleri che dura ormai da diverso tempo. Lo scrittore, infatti, in più di un’occasione ha preso posizione ribadendo la sua contrarietà su alcune decisioni prese dal ministro dell’Interno anche se alla fine non c’è mai stato un confronto tra di loro di persona.

Camilleri vs Salvini, ennesimo scontro

Quello tra Camilleri e Salvini si tratta di un nuovo scontro. Questa volta lo scrittore ha deciso di alzare i toni, usando parole molto dure nei confronti del ministro dell’Interno. La risposta non si è fatta attendere con il vicepremier che ha invitato il ‘padre’ di Montalbano a pensare a scrivere. Una battaglia verbale che sembra essere destinata a durare ancora per diversi mesi visto che nessuno dei due ha intenzione di fare passi indietro.

Di seguito il video con alcune dichiarazioni di Salvini

All’Europa chiediamo rispetto per un’Italia che vuole tornare a crescere, costruire e investire.Tagli, tasse, austerità e precarietà hanno impoverito il Paese e fatto esplodere il debito (+ 650 miliardi in dieci anni), noi vogliamo liberare risorse, soldi, energie e lavoro.GRAZIE a Voi, tutto è possibile.

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 12 giugno 2019

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial

ultimo aggiornamento: 12-06-2019

X