Canone Rai, Calenda contro Renzi: “Squallidi gli attacchi della sua truppa”

Su Twitter il ministro Carlo Calenda risponde alle accuse dei renziani: “Lo fanno ogni volta che devio dalla linea ufficiale”.

chiudi

Caricamento Player...

ROMA – Il ministro Carlo Calenda risponde alle accuse dei renziani sul canone Rai. Attraverso Twitter il numero uno per lo Sviluppo Economico si difende dalle critiche dell’ex Premier e dei suoi seguaci scrivendo sul suo profilo ufficiale che gli “attacchi ci sono ogni volta che devio dalla linea ufficiale o esprimo pensiero autonomo. Trieste e squallido ma tutto sommato innocuo“.

Carlo Calenda risponde a Matteo Renzi: “Prima di parlare con i giornali sarebbe il caso di metterci d’accordo”

Le polemiche sul Canone Rai non terminano. Attraverso il suo profilo ufficiale il ministro per lo Sviluppo Economico risponde a chi gli fa notare che “nella giornata odierna la truppa renziana lo ha accusato di voler fare il Premier delle larghe intese, difendendo Mediaset“. Oltre al tweet precedente, Carlo Calenda scrive anche che “sarebbe utile definire insieme il come e perché di un cambiamento di linea  sul canone prima di trasferirlo ai giornali“. “Spero – conclude – di aver chiarito le posizioni. Grazie per la discussione. Ora la befana con i bimbi. Carbone per me ovviamente“.