Canosa, Puglia: uomo di 42 anni arrestato dopo aver accoltellato la moglie al volto e averle tagliato i capelli. La polizia lo ha fermato a Ruvo di Puglia.

È stato arrestato un uomo di 42 anni che ha accoltellato sua moglie, una ragazza di 24 anni. È successo a Canosa, in Puglia. L’uomo avrebbe aggredito la moglie dopo che questa si era negata rifiutandosi di avere un rapporto sessuale con lui.

Uomo di 42 anni in fuga da Canosa dopo aver accoltellato la moglie al volto: arrestato

L’uomo, un marocchino di 42 anni, ha reagito al rifiuto, ha impugnato un coltello da cucin con la quale ha accoltellato la moglie al volto. Poi con lo tesso coltello le ha tagliato anche i capelli, con l’intento, nella sua testa, di umiliarla o punirla. La ragazza, stando a quanto riferito dall’Ansa, ha riportato una ferita da taglio anche all’orecchio. L’uomo si è poi dato alla fuga lasciando Canosa.

Gli uomini delle forze dell’ordine lo hanno intercettato a Ruvo di Puglia. Il 42enne è stato trovato in auto e a bordo del mezzo gli agenti hanno trovato della soda caustica. L’uomo, secondo le prime informazioni, non avrebbe opposto resistenza al fermo.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Auto polizia
Auto polizia

L’arresto e il trasferimento in carcere

Intercettato dagli agenti di polizia, l’uomo non ha negato le accuse. Le accuse a suo carico sono quelle di tentato omicidio e deformazione dell’aspetto mediante lesioni permanenti. Il Gip, confermando il fermo, ha disposto l’arresto in carcere.

ultimo aggiornamento: 22-08-2021


Padre e figlia morti in un incidente, la moglie li trova con il segnale GPS

Contagi e mortalità in aumento: ‘effetto Europei’ sulla Gran Bretagna