Sono state presentate le dieci finaliste per l’edizione del 2024 della Capitale italiana della cultura. Tutte le candidate.

Il Ministero della Cultura ha diramato l’elenco delle dieci finaliste in corsa per l’edizione del 2024 della Capitale italiana della Cultura, prestigioso riconoscimento che negli ultimi anni ha portato gli italiani e i turisti a scoprire le bellezze di alcune località prima considerate secondarie. Senza un valido motivo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Capitale della cultura italiana 2024, le dieci finaliste

Le dieci finaliste occupano geograficamente quasi tutta la penisola. Abbiamo infatti rappresentanze del Nord, del Centro e del Sud Italia.

Ascoli Piceno
Pesaro
Chioggia
Vicenza
Grosseto
Viareggio
Mesagne
Sestri Levante con il Tigullio
Siracusa
Paestum-Alto Cilento

C’è quindi un derby tra Ascoli Piceno e Pesaro e c’è la candidatura di peso di Grosseto, considerato come uno dei centri più suggestivi dell’Italia centrale. C’è la Liguria, una perla italiana, e c’è la Sicilia con la magnifica Siracusa. Sono rilevanti anche le candidature di Chioggia e Vicenza, così come merita una particolare attenzione la candidatura dei Comuni della Campania.

La selezione della candidatura più idonea

Ad inizio marzo la Giuria presieduta dalla Dottoressa Silvia Calandrelli indicherà al ministro della Cultura, Dario Franceschini, quella che la commissione ha individuato come candidature più idonea.

Dario Franceschini
Dario Franceschini

Le Capitali italiane della cultura nella storia

Il progetto è partito nel 2015 e si è affinato nel corso degli anni diventando alla fine un’iniziativa di gran prestigio e una grande occasione per tutte le Città e i Comuni italiani, un’occasione per riscoprire le bellezze della nostra penisola.

2015 – Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena
2016 – Mantova
2017 – Pistoia
2018 – Palermo
2020- 2021 – Parma
2022 – Procida
2023 – Bergamo e Brescia

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-02-2022


Green Pass e obbligo vaccinale, le regole e le sanzioni dal 1 febbraio

Caso Zaki, udienza rinviata al 6 aprile