Oggi giornata al ribasso per i prezzi alla pompa di benzina e diesel. Salgono invece quelli del metano.

I prezzi alle stazioni di servizio vedono un vertiginoso calo dei prezzi. La Verde a 1,862 euro/litro (-14 millesimi, compagnie 1,864, pompe bianche 1,858), il diesel a 1,841 euro/litro. Positivo anche il Brent che riguadagna i 100 dollari. Mentre sale la quotazione della benzina, scende leggermente quella del gasolio. La media nazionale della benzina self service è a 1,86 euro/litro mentre gasolio a 1,84 euro/litro, metano vicino a 2,4 euro/kg.

Eni ha ridotto di tre centesimi al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio questa mattina. Per IP, Q8 e Tamoil registriamo ribassi di 2 cent/litro su benzina e diesel. Secondo quanto registra l’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico la benzina self service a 1,862 euro/litro (-14 millesimi, compagnie 1,864, pompe bianche 1,858), il diesel a 1,841 euro/litro (-13, compagnie 1,843, pompe bianche 1,837). Gpl servito a 0,813 euro/litro (-4, compagnie 0,824, pompe bianche 0,808), metano servito a 2,371 euro/kg (+82, compagnie 2,391, pompe bianche 2,356), Gnl 2,457 euro/kg (+215, compagnie 2,548 euro/kg, pompe bianche 2,402 euro/kg).

pompe di benzina
pompe di benzina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Calo dei prezzi ancora insufficiente: serve misura strutturale

Per Codacons si tratta di un calo dei prezzi ancora insufficiente. Sono giorni di partenza per le vacanze e questo calo è una notizia positiva in un quadro nero per le tasche degli italiani ma purtroppo ancora insufficiente. Il presidente Rienzi ha affermato che “I prezzi dei carburanti alla pompa restano ancora elevatissimi, al punto che il gasolio è aumentato del 16,6% solo da inizio anno, con una crescita del +22,6% rispetto allo stesso periodo del 2021 e un pieno che costa oggi oltre 17 euro in più, mentre la benzina è rincarata dell’8,9% da inizio anno e del +13,4% sul 2021, con una maggiore spesa per il pieno di 11,1 euro’.

Nel decreto aiuti bis il governo sta per prorogare il taglio delle accise sui carburanti ma per il presidente di Codacons è una misura che non basta più ed è sempre più necessario un intervento più decisivo. Il problema dei prezzi dei carburanti è anche dominato da evidenti speculazioni e da “listini schizofrenici che non seguono l’andamento del petrolio” conclude.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-08-2022


Bonus 200 euro: a chi va?

Decreto aiuti bis: tutte le misure e cosa cambia