MotoGp, Casey Stoner parla della sua malattia: “Con questa fatica cronica non sono in grado di mantenermi in forma ed in salute”.

Casey Stoner esce allo scoperto e parla della sua malattia. Il pilota ha rivelato di essere costretto ad assumere farmaci per far fronte a una sonnolenza cronica. Una malattia che porta in chi ne è affetto una stanchezza costante con possibili colpi di sonno.

Rusty,s Garage, Casey Stoner parla della sua malattia

Il pilota di MotoGp ha parlato della sua malattia in una puntata di Rusty’s Garage e la sua commovente rivelazione in poche ore ha fatto il giro della rete colpendo gli amanti e gli appassionati delle due ruote.

“Non vado più in kart da più di un anno. Non ho più l’energia per farlo. Se provo a farlo per un giorno, resterò sul divano per una settimana. Non ho fatto molte cose che mi divertono ultimamente ed è un po’ frustrante. Sono anche una decina di mesi che non riesco a fare neanche tiro con l’arco“.

Stoner ha poi parlato nel dettaglio degli effetti della malattia sulla sua vita. Anche degli effetti collaterali, ossia dei guai fisici legati alle costole, che vanno fuori asse.

“Fondamentalmente, con questa fatica cronica non sono in grado di mantenermi in forma ed in salute. Ho un problema, perché le mie costole vanno fuori asse ed essendo collegate alle vertebre, mi generano dolore anche alla schiena. È una situazione che mette pressione sui dischi, facendo fuoriuscire un po’ di liquido. Questo a sua volta mette pressione sul nervo e genera degli spasmi. E ci vuole una settimana circa prima che le cose tornino alla normalità”.

Casey Stoner
Fonte foto: https://www.facebook.com/officialcaseystoner

Stoner, “In questi mesi sto migliorando con alcuni farmaci ma non sono ancora vicino ad allenarmi o a fare le cose che mi piacciono”

Il pilota ha poi espresso il suo rammarico per non poter vivere le sue passioni e per i problemi che ricadono anche su sua moglie.

“La prima volta che sono salito su una moto dal gennaio dello scorso anno, quando avevo fatto i test, è stato solo un paio di settimane fa, quando ero negli Stati Uniti per un evento Alpinestars. Abbiamo fatto pochi giri con degli altri ragazzi. Non abbiamo spinto o altro, ma per me è già stato abbastanza. In questi ultimi mesi sto migliorando con alcuni farmaci che sto assumendo, ma non sono ancora vicino a ricominciare ad allenarmi o a fare le cose che mi piacciono. Altrimenti devo stare sul divano per una settimana, o almeno quattro o cinque giorni. E questo rende la vita difficile anche a mia moglie Adriana

La stessa malattia aveva dato i primi segnali importanti nel 2009, quando Stoner dovette saltare tre gare. All’epoca dei fatti la patologia fu coperta motivando la sua assenza con una intolleranza al lattosio.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
casey stoner Ducati evidenza MotoGP motori

ultimo aggiornamento: 05-12-2019


Formula 1, Mercedes davanti a tutti nel secondo giorno di test ad Abu Dhabi

Crash Test, le 5 stelle di dicembre 2019