Cashback di Natale, arriva la versione aggiornata dell’App Io, l’applicazione per i servizi della Pubblica Amministrazione.

Inizia il 7 dicembre il programma per il Cashback che prenderà il via l’8 dicembre nella sua forma sperimentale, nota come cashback di Natale.

Cashback Natale, è disponibile la versione aggiornata dell’app Io

Dopo i problemi segnalati nelle ultime ore e nonostante le difficoltà incontrate da diversi utenti alle prese con l’iter per l’ottenimento dello Spid, ossia l’identità digitale ormai alla base di tutto o quasi, sugli store è disponibile la nuova versione aggiornata dell’app Io, altro tassello fondamentale per il cashback di Natale.

La nuova versione dell’applicazione per i servizi della Pubblica Amministrazione ha l’implementazione per l’uso del cashback di Natale. Di fatto chi nella giornata del 6 dicembre ha controllato la propria app nella speranza di veder comparire da qualche parte la voce legata al cashback è rimasto deluso. Ora invece basterà semplicemente aggiornare la versione dell’applicazione installata sul proprio dispositivo. A quel punto avrete tutte le carte in regola in vista dell’8 dicembre, data di inizio del cashback straordinario.

Ricordiamo che per poter partecipare si dovrà registrare il proprio strumento di pagamento elettronico – carta o bancomat ad esempio – sulla app Io. A quel punto i movimenti saranno registrati e scatteranno in automatico in base alle regole e alle condizioni di questo rimborso natalizio.

Nella giornata del 7 dicembre si registrano diverse difficoltà in fase di registrazione all’applicazione, questo per il gran numero di richieste in poco tempo.

Carta di credito
Carta di credito

Le previsioni sul piano del governo

I dati attualmente a disposizione lasciano presagire una buona riuscita del piano cashback di Natale, al punto che qualcuno già si spinge oltre parlando di un possibile successo. In effetti chi sta combattendo per ottenere lo SPID sta facendo i conti con lunghe liste d’attesa per lo svolgimento delle pratiche burocratiche. Ma un rallentamento alla vigilia dell’8 dicembre era quanto meno preventivabile. In realtà anche chi ha provato a scaricare e ad accedere all’App Io ha avuto difficoltà legate evidentemente al gran numero di richieste che ha investito i server dedicati.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 07-12-2020


Cgia, i ristori del governo hanno coperto appena il 25 per cento delle perdite

Borse 7 dicembre, Piazza Affari in calo. Fitch alza le stime del Pil globale