Cassano: “Dybala come Messi? No, come Montella”

Lunga intervista dell’ex attaccante di Roma, Milan e Inter, che ha affrontato diversi argomenti: “Spalletti vincerà lo Scudetto”, ha dichiarato Cassano.

chiudi

Caricamento Player...

Dall’Inter al Milan, passando per Dybala, Balotelli e il VAR. Uno scatenato Antonio Cassano si è concesso ai microfoni di SportMediaset. Secondo Fantantonio, i nerazzurri di Luciano Spalletti sono in pole nella corsa al tricolore: “Scudetto? Secondo me lo vince l’Inter, perché ha un genio in panchina che riesce a stimolare tutti i giocatori. E poi giocano una volta a settimana. Seconda la Juve e al terzo posto il Napoli. La mia esperienza in nerazzurro è stata da 10 e lode. Potevo fare di più, ma giocare nella squadra del cuore è stato il massimo. Sono andato via perché è arrivato quel genio di Mazzarri, che ha scoperto l’acqua calda”. E il Milan? “Ha fatto un’ottima campagna acquisti e ha fatto un grande affare a tenere Donnarumma: è un fenomeno, per i prossimi 20 anni sarà un portiere stratosferico. Poi Montella, come Allegri, è molto bravo a vestire l’abito giusto per la sua squadra. Il Milan può giocarsela per il quarto posto con Roma e Lazio”.

Antonio Cassano: “Allegri è un fuoriclasse della panchina”

Il paragone tra Messi e Dybala non convince Cassano, che ha una precisa idea in merito: “Per me Messi è il calciatore più grande della storia e non puoi paragonarlo a nessuno, se non un pochino a Cristiano Ronaldo. Dybala è un grande giocatore, ma è imparagonabile a Messi: per me assomiglia molto di più a Montella, ha grande tecnica, è forte, furbo e fa tanti gol come faceva Vincenzo. Montella ha fatto più di 150 gol, operandosi dodici volte, è stato un giocatore straordinario. Higuain? È fenomenale, dopo Suarez è il più forte di tutti, tecnicamente è un top player. Icardi è un goleador, Higuain è un fuoriclasse che fa la differenza”. Nel corso dell’intervista, l’ex Roma ha speso parole d’elogio anche per Massimiliano Allegri: “Può tutto, si sveglia la mattina e risolve tutte le situazioni. È un fuoriclasse della panchina, potrebbe allenare tutti i top club europei”.

Non parlategli del VAR. Cassano l’ha già bocciato: “Per me è una pagliacciata, ma tutto si è creato per colpa delle nostre lamentele, per colpa di chi vede sempre la malafede degli arbitri. Adesso questa pagliacciata ce la dobbiamo tenere, gli arbitri sono umani e sbagliano come tutti”. Infine, una considerazione anche sull’altro bad boy per eccellenza del nostro calcio, Mario Balotelli: “È un ottimo giocatore che poteva fare una grande carriera ma non è un campione. Il vero fuoriclasse è Mino Raiola che gli ha fatto guadagnare tantissimo e gli ha permesso di giocare in grandi club”.