Milan, l’ingresso di un gruppo arabo come socio di maggioranza è un’ipotesi concreta. Emergono i primi dettagli sul possibile compratore.

Neanche il tempo di metabolizzare  la cessione del club nelle mani di Yonghong Li che subito si prospetta in casa Milan l’ipotesi di una clamorosa cessione. Stavolta la cordata interessata all’acquisto del club sarebbe araba, pronta a subentrare ad  Highbridge  qualora l’attuale presidente non dovesse riuscire e rifinanziare il debito contratto con il Fondo Elliott.

Cessione Milan, c’è il nome della cordata araba interessata all’acquisto

Secondo quanto riportato da Telelombardia, il potenziale compratore arabo sarebbe la Fawaz Abdulaziz Alhokair Group, società impegnata nel settore immobiliare e in quello commerciale e già attiva in Italia nella zona di Sesto San Giovanni e a Roma. Il gruppo arabo, rispetto a Yonghong Li, porterebbe con sé maggiori garanzie a livello economico e ribalterebbe di fatto la situazione dei rossoneri anche agli occhi dell’UEFA che ha già dimostrato di non avere fiducia nell’attuale numero uno dei rossoneri, al centro delle critiche e delle inchieste giornalistiche condotte dalla stampa estera.

Tutto passa per il Fondo Elliott

Evidentemente il destino societario del Milan passa per il debito contratto con il Fondo Elliott. I rossoneri hanno scoperto di non poter rifinanziare il prestito nei tempi e nei modi concordati e cercano attraverso la Bgb Weston una nuova società disposta a rifinanziare il debito e a dilazionare il pagamento in cinque anni. Qualora la ricerca non dovesse andare a buon fine gli arabi sarebbero pronti a sbarcare nella nostra Serie A TIM.

TAG:
milan

ultimo aggiornamento: 06-12-2017


Donnarumma al Real Madrid lo porta… Adriano Galliani!

Gattuso ha deciso, Calhanoglu può partire